Sabato 17 Novembre 2018
   
Text Size

Unitalsi: una domenica di solidarietà

SCEGLI UNA DELLE DUE IMMAGINI IN BASE ALLA QUALITA'1

Domenica 15 marzo, non dimentichiamo l'appuntamento con l'Unitalsi.
In contemporanea con tutte le sezioni e le piazze d'Italia, i volontari dell'Associaizone saranno impegnati nella Xiv Giornata Nazionale dell’Unitalsi, per sostenere famiglie, anziani e persone con disabilità.
Come ci spiega il referente turese dell'Unitalsi, Giuseppe De Tomaso, i volontari di Turi saranno impegnati nella raccolta dei fondi durante la giornata di domenica 15, durante le Sante Messe presso la Chiesa Maria SS. Ausiliatrice.
Un banco disposto all'interno della Parrocchia esporrà gli ulivi, simbolo di pace e di fratellanza, che permetteranno di sostenere le numerose iniziative dell'Associaizone.
U.N.I.T.A.L.S.I. (Unione Nazionale Italiana Trasporti Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali) ha ancora incontrato il sostegno del suo testimonial Fabrizio Frizzi che si è impegnato a rappresentare, il lavoro quotidiano che l’Associazione realizza al servizio delle fasce più disagiate della popolazione, grazie al costante e generoso impegno dei propri soci.
“La Giornata Nazionale è l’occasione – ha spiegato Salvatore Pagliuca, Presidente Nazionale UNITALSI - per avvicinare l’Unitalsi a quanti ancora non hanno avuto modo di conoscere questa esperienza di impegno e di fede. In questi anni, abbiamo fatto grandi sforzi per testimoniare il nostro impegno di carità, oltre la tradizionale esperienza del pellegrinaggio, che è all’origine del nostro carisma. In tutte le regioni italiane, l’Unitalsi è oggi una presenza tangibile, affidabile, credibile, gioiosa che abita e condivide le difficoltà di chi è nel bisogno. La Giornata Nazionale sarà un motivo ulteriore per uscire nelle piazze e raggiungere le periferie della fragilità e della sofferenza, sostenendo così le attività e i progetti attraverso cui educare e promuovere la sensibilizzazione verso le necessità dell’altro”.
Pellegrinaggi tematici, progetti di solidarietà in Italia e all’Estero, assistenza domiciliare agli anziani, case famiglia per le persone disabili, case accoglienza per i genitori dei bambini ricoverati nei grandi centri ospedalieri, soggiorni estivi e interventi d’emergenza sociali. Sono solo alcune delle attività attraverso le quali l’Unitalsi abita le periferie della fragilità, della sofferenza e dell’emarginazione testimoniando la sua innata vocazione alla carità.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI