Lunedì 12 Novembre 2018
   
Text Size

In arrivo un centro di ascolto Caritas a Turi

caritas

A breve verrà aperto anche a Turi un centro di ascolto Caritas. A rivelarcelo è don Michele Petruzzi, direttore della Caritas diocesana Conversano-Monopoli.

La nostra Diocesi conta, infatti, dieci centri di ascolto presenti in tutti i comuni, ma non a Turi e Castellana: “Stiamo lavorando anche su questo, grazie all’impegno che stanno mettendo i parroci – ci spiega don Michele – Tuttavia, la nascita di un centro di ascolto non è semplicemente legata alla buona volontà di parroci e dei fedeli, ma richiede un impegno notevole di formazione”.

In tal senso vi sarebbe stato un primo incontro tra le tre Caritas parrocchiali e sarebbe stata ribadita all’unisono la volontà da parte di tutti di voler avviare un percorso in questa direzione, la quale “nasce come espressione delle parrocchie di un paese”.

Naturalmente i tempi non saranno celeri, perché non si tratta solo di individuare una struttura. È propedeutico, infatti, un certo percorso formativo per i futuri operatori, “perché qui non ci si andrà solo a sfogare, ma ad iniziare un nuovo percorso, per potersi rimettere in piedi. Quello che è importante è che dietro questi servizi si inneschino anche meccanismi di riscatto” – sottolinea don Michele.

Ricordiamo che oltre ai dieci centri di ascolto, la Diocesi conta anche varie mense per i poveri, l’ultima nata a Fasano. Importante è anche l’Osservatorio delle povertà e delle risorse, un’equipe che studia il fenomeno della povertà e cerca di capirne le cause attraverso delle indagini dettagliate e mirate. Questo perché, come ci ripete don Michele, “conoscere le cause del problema, è come averlo risolto per metà”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI