Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

Palmisano incontra le strutture ricettive

incontro B&B Antonello palmisano

Bed and Breakfast, ristoranti, masserie: in molti hanno risposto positivamente all’invito che il consigliere Antonello Palmisano ha fatto loro per riunirsi nel pomeriggio di martedì scorso presso la biblioteca comunale, per discutere di ricezione turistica. L’obiettivo, come già anticipato tra le righe del nostro giornale, è di giungere ad Expò nella maniera più invitante possibile, quindi era inevitabile che anche i gestori di tutte le strutture ricettive presenti sul territorio fossero invitate a prendere parte attiva. L’incontro è iniziato con le presentazioni. Tra i presenti, molti i possessori di Bad & Breakfast, i quali hanno testimoniato un certo flusso turistico, quasi inaspettato, un’affluenza che si concentra soprattutto nei periodi più importanti dell’anno turese: le festività legate a Sant’Oronzo, la Sagra della ciliegia e via dicendo. Non solo turismo nostrano: i gestori parlano anche di turismo extraeuropeo, che parte anche dal Giappone. Altra caratteristica importante, che Palmisano ha messo più volte in evidenza, è che ogni struttura presente, ha una propria peculiarità, che non la metterebbe in concorrenza con le altre: c’è la masseria con le camere, il B&B con le stalle, la struttura con le camere in pieno centro storico, qualcuna invece si trova in campagna: insomma, ce ne è per tutti i gusti e per tutte le necessità. Tuttavia, anche i problemi sono venuti fuori: tra i più importanti è emerso che, durante la settimana, Turi non garantisca la possibilità, ad esempio, di cenare in una pizzeria, perché tutti i locali sono chiusi, costringendo il turista a recarsi fuori paese. Ma questo non scoraggia, perché, dando un’occhiata sui vari siti di booking e leggendo le recensioni, i commenti sono abbastanza incoraggianti. Per questo l’idea di Palmisano, è quella di creare una sorta di guida da portare a Milano e generare attrattiva, non solo per il cibo, ma anche per il territorio, per le sue bellezze e per la posizione strategica che Turi ha.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI