Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

Cimitero: crolli e messa in sicurezza

Turi ingresso cimitero

È stato avviato un intervento urgente in materia d’igiene pubblica, derivante dal crollo di alcuni loculi cimiteriali del 1" lotto del Cimitero comunale.

Infatti, a seguito di gravissime condizioni d’instabilità accertate con verbali di sopralluogo e somma urgenza sono stati resi necessari interventi di messa in sicurezza con il puntellamento dell'intera struttura e la recinzione della stessa con interdizione di ogni passaggio per questioni di pubblica incolumità, nonché da operazioni di traslazione ed estumulazione di alcune salme e resti mortali.

Nello specifico, sono crollate la colonna 23 e 24, e le colonne 21 e 22 presentano forti segni di cedimento. Per questo motivo è stato necessario procedere all'immediata messa in sicurezza sgomberando tutte le salme presenti dalla fila 29 alla fila 21, in quanto si presentano tutte in forte stato di instabilità a causa del deterioramento dei materiale e decadimento delle resistenze meccaniche ormai compromesse.

È stato ordinato di affidare ad imprese specializzate, i lavori di sgombero dei loculi dalle salme presenti e accatastate mediante utilizzo di apprestamenti di sicurezza e apposita piattaforma elevatrice; demolizione controllata della porzione di lotto che presenta instabilità; messa in sicurezza della restante parte del lotto che presenta sintomi di instabilità; operazioni di traslazione ed eventuale estumulazione.

I defunti da traslare sono di : D'addabbo Francesco Paolo deceduto il 2/10/67, Giannini V. Leonardo 08/04/1983, D'orlando M.Felicia 15/01/1967, Fiordaliso M. Pia 21/12/1969, D'addabbo Beatrice 1973, Cipriani Rosa 11/07/1975, Susca Vito Pietro 19/05/1965, Capone N. Grazia 26/1/1978, D'aprile Gennaro 15/10/1963, Lerede Giuseppe 14/03/1948, Cassotta Vincenzo 22/11/1975, Campanella Biagio 28/07/1963, Palmisano Vita Carmine 18/05/1968, D'aprile Pietro 24/10/1981, Di Noia Maria 02/06/1966, D'Addabbo Vito Paolo 02/05/1976, D'Addabbo Pietro 02/05/1976, Dell'aera Maria 15/03/1983, Colapinto Domenica 24/03/1964, Di Pinto Grazia 04/02/1963, Zita Domenico 24/02/1983, Di Noia Maria 27/02/1977, Moretta Giacomo 03/07/1985, Moretta Giulia 27/07/1974, Violante Teresa 26/07/1967, Susca Vincenzo 14/09/1962, Giordano Maria Carmela 29/O7/1966.

I resti mortali da traslare sono quelli di: D'addabbo Domenico Antonio 1948, Susca Giuseppe 1942, Giannini Crescenza, Di Pinto Angela 1962, D'Aprile Maria 1956, Lerede V. Domenica 1961, Savino Cosmo 1938, Violante Giuseppe 1920, Ventrella Irene 1965.

Commenti  

 
nino coppi
#2 nino coppi 2014-12-12 18:21
Buona sera. Spero di non urtare la suscettibilità di qualcuno e pertanto chiedo, prima di dire il mio pensiero, scusa a coloro che non condividendo il mio pensiero e potrebbero prenderla a male.... E' questa, materia molto delicata. Ritengo pertanto necessaria la premessa: Non sarebbe megio pensare alla cremazione delle salme "crollate",sentiti i supestiti? Non pensate che si risolverebbe il problema in maniera molto semplice e igienicamente? E non sarebbe ora di avviare una sensibilizzazione verso la soluzione "tempio crematorio"? Negli anni sessanta ho assistito a delle esumazioni nel nostro cimitero, operatore il buon signor Cacciapaglia ( non ricordo il nome). Un disastro!!. Sono via da molto tempo dal mio amato paese e non so se nei dintorni di Turi ci sono già strutture di questo tipo. E' la soluzione verso cui bisognerà andare gioco forza dprima o poi.... Non amo fare paragoni ma, qui dove io risiedo, il 90 % dei cadaveri, già da qualche anno viene cremato.Io stesso ho lasciato disposizione per essere cremato con tumulazione delle mie ceneri a Turi... L'Amministrazione Comunale qui a Cogne, ha costruito dei cenerari capienti per intere famiglie. Nelle ultime esumazioni, i cadaveri non decomposti, sono stati avviati al Tempio, cremati e rinchiusi nel cenerario di famiglia. Fra l'altro le ultime disposizioni in materia consentono di custodire le urne in casa ovvero di disperdere le ceneri stesse. La cassa di zinco nel nostro caso costituisce il problema da affrontare, ma, non penso sia irrisolvibile.... Chiedo scusa per l'intrusione. nino coppi
Citazione
 
 
Mino Miale
#1 Mino Miale 2014-12-10 19:52
Ringraziando tutti, mi complimento per la professionalità operata dalle imprese specializzate.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI