Giovedì 15 Novembre 2018
   
Text Size

La Coldiretti di Turi festeggia la Giornata del Ringraziamento

DSC04528

“Benedire i frutti della terra e nutrire il pianeta”: è questo il tema della 64esima Giornata del Ringraziamento che Coldiretti ha organizzato in tutta Italia e a Turi, la scorsa domenica 23 novembre. Presso la Chiesa Madre, hanno risuonato le parole colme di speranza dell’arciprete Don Giovanni Amodio, che ha accolto i prodotti della terra, offerti dai soci della Coldiretti, e poi distribuiti alle tre parrocchie della comunità turese.

“Non ci scoraggiamo e siamo sempre orgogliosi di quello che abbiamo” – sono state le parole dell’arciprete che ha puntato l’attenzione sulla terra, tesoro non solo per i coltivatori, ma per tutto il pianeta. “I nostri padri ci hanno messo in mano questo tesoro – ha aggiunto – e lo dobbiamo custodire e portare avanti con orgoglio, con coraggio, con determinazione”.

“Ringrazio Don Giovanno Amodio – ha aperto Domingo Colapietro, segretario della sezione turese, al termine della Santa Messa – per aver sottolineato il lavoro costante e attento di tutti i coltivatori”. “La giornata del Ringraziamento è l’occasione per fare il punto della situazione e anche quest’anno possiamo dire che non è molto positiva” – ha aggiunto. “Nonostante tutto, il coltivatore non si arrende mai e ogni anno si rimbocca le maniche e si adopera per preparare la terra all’annata successiva” – ha sottolineato il segretario. Ha ringraziato perciò tutti i presenti e coloro che hanno voluto lasciare un dono alla Chiesa; “ringrazio la presenza dell’Amministrazione comunale, oggi presente nelle persone del vicesindaco lavinia Orlando e Antonello Palmisano e Don Giovanni Amodio”.

«Coltivare la terra in forme sostenibili, per nutrire il pianeta con cuore solidale; adottare comportamenti quotidiani basati sulla sobrietà e la salubrità nel consumo del cibo; soprattutto, rendere grazie a Dio e ai fratelli umilmente (da humus) per il dono che ogni giorno riceviamo dalla terra e dal lavoro dell’uomo, in modo tale da tutelarli anche per le prossime generazioni». Lo chiedono i Vescovi incaricati della pastorale sociale e del lavoro nel Messaggio per la 64ª Giornata nazionale del Ringraziamento che si celebra il prossimo 9 novembre. Un appello che «precede di alcuni mesi l’apertura di Expo Milano 2015 dedicato a “Nutrire il pianeta. Energia per la vita”, un tema - scrivono ancora i Vescovi - di particolare rilevanza per il nostro Paese e non solo»

La Giornata nazionale del Ringraziamento - che la Chiesa in Italia celebra dal 1951 per iniziativa della Coldiretti, nel 1973, con la pubblicazione del documento pastorale è assunta come occasione opportuna di riflessione ed evangelizzazione dell’intera Chiesa locale.

Al termine della Santa Messa, alcuni soci hanno festeggiato la giornata del Ringraziamento con un pranzo presso Masseria Procida, dedicandosi qualche ora di svago e discutendo delle problematiche che il mondo agricolo oggi affronta ed è chiamato a superare.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI