Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

Turi a Promessi sposi

promessi sposi

Un tuffo nell’eleganza, nella raffinatezza, nella ricercatezza e nelle novità di settore. Tutto questo è stato Promessi Sposi, la rassegna dedicata al giorno più bello di una coppia, che si è tenuto a Bari, presso la Fiera del Levante, dal 13 al 16 novembre 2014.

Quattro giorni di eventi, sfilate e appuntamenti tutti dedicati al matrimonio durante i quali hanno trionfato le maestrie delle aziende turesi. Dalla fotografia al ricevimento, dagli addobbi al planner, si sono distinti i propositi delle eccellenze turesi. Da La Vie en Rose a Dolci Promesse... La Faldacchea, da Dimora Mazzarò  a Palazzo Marchesale Venusio al Relais Il Santissimo.

Tra pizzi e merletti, tra fiori e vetrine, i colori e le forme hanno catturato l’attenzione dei tantissimi visitatori alla rassegna, decretando l’ennesimo successo di un’occasione che si rivolge ad un pubblico giovane e dalle idee chiare.

Nelle giornate dedicate al wedding, non sono mancate le sfilate, un concorso nazionale "Un giorno da modella", dedicato alle future spose, gli show cooking tenuti da Anice verde Scuola di cucina e catering. Tra le altre novità, la presenza dell'Associazione di promozione sociale "Idee... come nasce una famiglia", un punto dove educatori, ostetrici, pedagogisti, operatori sanitari e genitori si occupano del percorso "famiglia" dal momento del concepimento fino alle varie fasi di crescita dei figli. “Il matrimonio si può certamente paragonare ad un investimento, sia affettivo che economico – ha detto il presidente della Fiera del Levante, Ugo Patroni Griffi, presentando la manifestazione - Un evento come Promessi Sposi che catalizza l'attenzione di un pubblico molto vasto, è un punto di riferimento importante per le aziende del settore e per le coppie in procinto di sposarsi".

 “Sicuramente – ha affermato Carla Palone, assessore allo sviluppo economico del Comune di Bari - la location Puglia aiuta molto a sposarsi. Abbiamo visto quest'estate ad esempio il matrimonio indiano, quindi un grosso investimento estero. Infatti, il matrimonio è un investimento importante che vale sempre la pena di fare".

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI