Lunedì 12 Novembre 2018
   
Text Size

Scout: inizia un nuovo anno

scout (2)

È iniziato un nuovo anno associativo e a raccontarlo sono le immagini dei tantissimi ragazzi turesi che anche quest’anno hanno aderito allo scoutismo.

Incontratisi nella giornata di domenica 2 novembre per dare il via al nuovo anno, ha rappresentato il benvenuto che gli scout “più anziani” hanno dato ai nuovi arrivati, aprendo così, presso l’atrio interno dell’Oratorio, il nuovo percorso educativo e di crescita che caratterizza l’Associazione.

Ma cosa significa essere uno Scout? Lo Scautismo è un movimento mondiale di giovani, per i giovani, educativo e che esprime un ideale di vita

Fin dalla sua fondazione, lo Scautismo è un movimento educativo non formale di giovani che si propone come obiettivo la formazione integrale della persona secondo i principi e i valori definiti dal suo fondatore Lord Robert Baden-Powell. Attraverso la fantasia, il gioco, l'avventura e la vita all'aria aperta, l'esperienza comunitaria, la progressiva ricerca di senso della vita e lo sviluppo della dimensione sociale e spirituale, lo scautismo risponde alle tante domande dei giovani sulla vita e sul crescere in essa. Lord Robert Baden Powell, B.-P per tutti gli scouts, nasce il 22 febbraio del 1857 a Londra e nella concretezza del suo linguaggio e delle sue intuizioni pedagogiche, aveva indicato in "quattro punti" i fondamenti del metodo scout: "formazione del carattere, abilità manuale, salute e forza fisica, servizio del prossimo", qualità semplici, ma necessarie per formare un uomo libero ed un buon cittadino. Diffusosi velocemente in tutto il mondo immediatamente dopo la sua fondazione nel 1907, durante la seconda guerra mondiale, lo scautismo è stato sciolto in molti paesi europei dal nazismo e dal fascismo. In Italia, negli anni dal 1926 al 1943 (il periodo chiamato della "Giungla silente"), centinaia di scout hanno continuato la loro attività in clandestinità.

In quest’ottica, si forma così l’AGESCI. L'Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani, che conta più di 177.000 soci, è un'associazione giovanile educativa che si propone di contribuire, nel tempo libero e nelle attività extra-scolastiche, alla formazione della persona secondo i principi ed il metodo dello scautismo, adattato ai ragazzi e alle ragazze nella realtà sociale italiana di oggi. L'Agesci è nata nel 1974, come iniziativa educativa liberamente promossa da credenti, dall'unificazione di due preesistenti associazioni, l'ASCI (Associazione Scout Cattolici Italiani), maschile, e l'AGI (Associazione Guide Italiane), femminile. 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI