Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

Verso una polizza agricola multirischio, la Regione Puglia si impegna

A confronto con la Regione

"C'è un cambiamento climatico e meteorologico in atto, non possiamo negarlo. E quanto prima ci attrezziamo per fronteggiarlo, quanto più saremo preparati." Sono le prime dichiarazioni dell'assessore all'Agricoltura del Comune di Rutigliano Pinuccio Valenzano subito dopo l'incontro con l'assessore regionale all'Agricoltura Fabrizio Nardoni, avvenuto giovedì 6 novembre alle ore 14 presso la sede dell'Assessorato.

A sedersi al tavolo delle trattative, i rappresentanti istituzionali dei comuni di Rutigliano, Acquaviva, Adelfia, Casamassima, Cellamare, Conversano, Mola, Noicattaro, Polignano e Turi a cui si sono aggiunti anche il comune di Triggiano e di Gioia del Colle, intervenuti durante l'incontro, con l'obiettivo di discutere del documento condiviso dai comuni per fronteggiare l'emergenza maltempo riversatasi nel sud est barese negli ultimi mesi e adottare strumenti concreti per tutelare le colture e le produzioni future. Durante l'incontro, infatti, è stato sottoposto all'attenzione di Nardoni il documento sottoscritto dai comuni firmatari e aderenti alla proposta di promuovere una polizza assicurativa sperimentale multirischio da inserirsi nel prossimo piano assicurativo 2015, per offrire agli imprenditori del settore agricolo uno strumento pratico e concreto per garantire i propri redditi.

Una necessità, questa, nata dalla lettura e dall'analisi attenta del contenuto del Decreto legislativo 102 del 2004, discusso più volte dai rappresentanti istituzionali e preso in prestito per evidenziare l'incapacità, da parte degli attuali strumenti normativi, di soddisfare le aspettative degli imprenditori agricoli in fatto di risarcimenti e piani assicurativi a copertura dei danni da calamità ed eventi atmosferici subìti. Pur prevedendo, il decreto, un risarcimento con polizze pluririschio con almeno tre avversità atmosferiche, di fatto le compagnie assicurative per l'anno 2014 non hanno presentato polizze che comprendessero la copertura dei danni in questione, né vi è stata offerta in questa direzione. Una situazione che ha ulteriormente peggiorato lo stato di cose attuali, rendendo necessario l'intervento delle istituzioni per salvaguardare gli interessi degli imprenditori agricoli, che da parte loro non hanno trovato le condizioni favorevoli per stipulare le polizze assicurative.

Da qui, la redazione di un documento condiviso dai comuni la cui azione, promossa da Valenzano, si è impegnata per presentare il frutto delle intese e della cooperazione istituzionali all'assessore Nardoni, che nella conferenza Stato - regione rappresenta il coordinatore nazionale. "L'assessore si è fatto carico del compito di veicolare il documento presso le sedi e gli organi competenti, per cui la Regione si è di fatto resa disponibile a collaborare con noi e a riconoscere effettivamente la necessità di attuare delle strategie da mettere in atto per fronteggiare questa situazione", afferma  Valenzano, "per cui non posso che esprimere la piena soddisfazione sia da parte mia che da parte dei rappresentanti degli altri comuni per l'esito dell'incontro con l'assessore Nardoni, il quale probabilmente già a partire dai prossimi 11 e 12 novembre si farà garante della nostra iniziativa, inserendo le nostre proposte nel programma di lavoro previsto per quei giorni e in discussione presso gli organi competenti, in modo da velocizzare il procedimento e prendere i provvedimenti necessari."

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI