Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

Ei fu, un’area giochi!

Pavimentazione malridotta (2)

Non sono per niente belle immagini, quelle che vi mostriamo, piuttosto, le definiremmo il racconto di quella che dovrebbe essere l’area giochi di piazza Venusio.

Sistemata solo pochi mesi fa, oggi si presenta già in queste pessime condizioni, rappresentando un serio pericolo per tutti quei piccoli bambini che, piuttosto, vorrebbero trascorrere qualche ora giocando in sicurezza.

Ma di sicurezza, qui, ne vediamo ben poca! Giostre rotte, compensati ridotti a brandelli e tranquillamente sparsi per l’area, bulloni saltati, tappi di protezione inesistenti, pavimentazione ormai staccata e breccia sparsa in ogni dove.

Non possiamo raccontare di una zona sicura, piuttosto, di un luogo, dove regna non solo l’abbandono – manca sicuramente un sistema di manutenzione continua – ma anche una grande maleducazione di quanti, utenti più grandi, si diverte a compiere atti di vandalismo nei confronti di un bene comune, che appunto, tutti dovrebbero utilizzare. Assente è anche l’occhio vigile di quei genitori che nulla commentano alle azioni di mala educazione dei loro figli e sono purtroppo pochissimi quegli adulti che intervengono a correggere, o meglio riprendere, gesti e azioni che ledono un bene che la cittadinanza ha pagato e che vorrebbe sia preservato.

I più piccoli, quindi, si devono “accontentare” di uno spazio giochi malridotto dai loro compaesani più grandi, stando anche attenti a non farsi colpire da quanti, disinteressati alla sicurezza altrui, lanciano palloni a grande velocità che spesso hanno colpito giostrine e che, ancora, e per fortuna, non hanno colpito qualche bambino intento a giocare.

Alla vigilia della stagione invernale, però, ci attendiamo che si completi l’opera di sfaldamento della pavimentazione “antitrauma” dello spazio che, con le piogge che arriveranno, accompagnato dall’inciviltà, doneranno nuovamente all’area giochi di piazza Venusio il suo antico squallore.

Commenti  

 
arrabbiato nero
#1 arrabbiato nero 2014-10-27 09:35
Sono un genitore che accompagna i prorpi figli nella villetta Venusio per qualche minuto di svago. In realtà sembrava molto bello vedere uno spazio verde e quasi attrezzato per i bambini in un quartiere periferico di Turi e poi ....! Più volte ho fatto notare a qulche ragazzo/a più grande che le giostrine sono per i piccoli non foss'altro per una questione di peso e in qualche occasione ho ricevuto cattive risposte! Ormai la rassegnazione regna sovrana in tutti. Per non parlare poi degli ADULTI che continuano a scambiare un parco giochi per il CESSO dei loro amici a quattro zampe. Si ci sono persone GRANDI ma solo anagraficamente non in senso civico che portano i cani a fare i loro bisogni proprio nelle vicinanze delle giostrine. Allora facciamo il punto: o ci si organizza per sovregliare e sanzionare comportamenti scorretti e utilizzi improrpi dei BENI PUBBLICI oppure vendete l'area con una concessione edilizia e fatte cassa per ridurre i debiti comunali. inoltre sarebbe il caso di cominciare a sanzionare i porpriatari di cani che non utilizzano paletta igienica, museruola e fanno fare i bisognini ovunque anche davanti ai portoni .... sarà pure un paese di merda (preciso che sono un turese doc ma scoraggiatao) ma motli abitanti sono dei veri pezzi di merda!!!!
Suggeriemnto perchè non organizzare anche associazioni di nonni disponibili che sorvegliano le villette con potestà di far intervenire i vigili? grazie!!!!!!
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI