Lunedì 12 Novembre 2018
   
Text Size

L’Associazione ‘Il Viandante’ a Taranto

Ass. Viandante

Una domenica all’insegna della cultura quella che l’associazione “Il Viandante” ha deciso di trascorrere a Taranto lo scorso 28 settembre.

L’idea è stata di uno scambio culturale con due ragazze tarantine venute alla scoperta della nostra Turi durante la Sagra del Borgo Antico. E se l’associazione “Il Viandante” le ha accompagnate alla scoperta della grotta di Sant’Oronzo e nel centro storico turese, Pamela ed Evelina, le ragazze tarantine, hanno accompagnato l’Associazione turese, nella splendida Taranto: città dei due mari, capitale della Magna Grecia ricca di arte e storia.

Dapprima la visita al castello aragonese, da poco aperto al pubblico, custodito e curato dalla Marina Militare che, con dedizione, ne diffonde la storia. Successivamente la visita nel cuore della città vecchia, dove spicca la bellissima Cattedrale dell’XI secolo dedicata a San Cataldo, patrono di Taranto e la cripta sottostante con i suoi affreschi risalenti al XIII e XIV secolo. Un monumento davvero splendido composto da un insieme di diversi stili architettonici, risultato di vicende costruttive corrispondenti a momenti artistici di epoche diverse.

Non poteva mancare la visita al Museo Nazionale Archeologico, un luogo che raccoglie e custodisce reperti che vanno dal periodo preistorico a quello dell’alto medioevo ritrovati nelle province di Taranto e Bari.

La speranza di trovare alcuni oggetti rinvenuti durante alcuni scavi eseguiti a Turi nei precedenti anni, è sfumata poiché “questi ultimi non sono esposti al pubblico, ma catalogati e conservati”.

“Sarebbe bello riuscire a riavere a Turi i nostri “tesori” – hanno così aggiunto i membri dell’Associazione ‘Il Viandante’ - magari creando un museo della pietra, dove poterli esporre e mostrare a turesi e visitatori; un’ottima occasione per dare valore alla nostra identità e storia locale”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI