Lunedì 12 Novembre 2018
   
Text Size

Un omaggio per ricordare Dario

L'Associzione IMoturi consegna un riconoscimento a mamma Assunta

Chi non ricorda la tragica sorte che ha spezzato la vita del nostro concittadino Dario Danese? Probabilmente quelle immagini, quella strada, quel triste racconto è impresso nella mente di tutti i turesi e amici che l’hanno conosciuto. E a lui, al suo ricordo, alla sua persona, nella serata di martedì 7 ottobre, in tanti si sono incontrati per ricordarlo. Un abbraccio collettivo ha riscaldato il cuore di mamma Assunta e dell’intera Famiglia Danese che, per questo secondo anno, ha voluto ricordare l’amato Dario con un Memorial.

Con l’organizzazione dell’Auser, Lelio Guarini e la preziosa collaborazione della Pro Loco di Turi, una serata di riflessioni, di emozioni e di pensieri, quelli raccolti prima presso la Chiesa Madre, poi sulla piazzetta della SS. Annunziata. Il suo immancabile sorriso a salutare chi, con nel cuore ancora il triste epilogo della sua vita, ha prima pregato durante la Santa Messa e poi rivissuto i momenti più belli della sua esistenza.

Una vita spezzata su una tanto discussa e odiata strada, la SS 172, dove un solo attimo, in un lieve respiro, Dario, così come tanti ragazzi, perdono la vita. A Dario, il cui ricordo resterà indelebile anche nella mente del visibilmente emozionato Maresciallo Giovanni Sacchetti, il pensiero di chi, si ritrova ogni giorno a convivere con esperienze drammatiche. Non si contano i nomi dei tantissimi giovani che proprio nell’ultimo periodo stanno ampliando i numeri di un fatale destino che li porta via proprio sulla strada, vittime di disattenzioni, di cattivi comportamenti, d’incoscienza. Attraverso le parole del Maresciallo, si è riflettuto su quelli che sono i peggiori nemici della vita, che spesso incrociano le menti dei più giovani inesperti e ne provocano la propria e l’altrui morte.

Dario diventa così il nome di quei tanti ragazzi cui va il ricordo di una vita spezzata. Dario è il nome di quella vittima innocente del triste destino. Dario è il nome di “quell’angelo custode che veglia ogni momento su chi lo ama e lo ha amato” – come ha ricordato Don Giovanni Amodio.

A Dario e alla sua famiglia il pensiero di coloro che, con palloncini bianchi, hanno offerto qualche ora della loro serata per condividerne il ricordo, i momenti più belli, le gioie che l’hanno animato. Così, dopo la visione di un commovente video e il ricordo dell’Associazione “IMoturi”, un omaggio a lui con alcune voci dell’Associazione “Chi è di scena!?”. Lonia Orlando, Francesca Gangi, Rosanna Marchese e Alessandra Alfonso si sono esibite in ricordo di Dario, sfidando il freddo e la forte umidità che nel frattempo cadeva sui presenti impedendo alla ballerina Roberta De Bellis di potersi esibire. 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI