Giovedì 15 Novembre 2018
   
Text Size

L’economia turese al 30° posto nell’area metropolitana di Bari

1

Se si guarda ai dati pubblicati dall’IPRES nell’annuario statistico “Puglia in cifre 2012” si può verificare che il comune di Turi si trova al 30° posto per reddito procapite un valore pari a € 8.910,00 (2013).

Al primo posto della classifica troviamo l’economia del comune di Modugno con un reddito procapite pari a € 26.974,20, al secondo posto si trova l’economia del comune di Bari con € 20.397,30 e al terzo posto l’economia del comune di Putignano con € 15.547,00 euro.

L’economia di Turi produce un reddito procapite pari al 33% del reddito procapite dell’economia di Modugno, al 43% del reddito procapite dell’economia di Bari, al 57% del reddito procapite dell’economia di Putignano.

La posizione dell’economia turese peggiora se si considera la classifica del reddito per famiglia nelle economie della città metropolitana di Bari.

Se infatti si guarda alla classifica economie dell’area metropolitana per reddito per famiglia si può verificare che l’economia turese si trova al 32° posto con un valore pari a € 22.871,00.

Ai primi posti della classifica del reddito per famiglia si trova l’economia di Modugno con un valore pari a € 71.895,00, al secondo posto l’economia di Bari con un valore di € 47.914,00, al terzo posto l’economia di Altamura con un valore pari a € 43.904,00.

Il reddito per famiglia nell’economia turese è pari al 31,8 % del reddito per famiglia nell’economia di Modugno, pari al 47,7% del reddito per famiglia nell’economia di Bari, al 52% del reddito per famiglia nell’economia di Altamurana.

Il reddito procapite nell’area dell’economia metropolitana di Bari è pari a € 13.855,00 (2013).

Il reddito procapite dell’economia turese nel 2013 è stato pari al 64,30 % del reddito procapite dell’economia dell’area metropolitana di Bari.

Il reddito procapite italiano nel 2013 è stato di 22.874,00 (Eurostat).

Il reddito procapite dell’economia dell’area della città metropolitana di Bari è stato pari al 60,5% del reddito procapite italiano.

Il reddito procapite turese nel 2013 è stato pari al 38,95% del reddito procapite italiano.

Tra le economie comunali dell’area metropolitana di Bari solo l’economia di Modugno produce un reddito procapite in linea con il reddito procapite italiano.

Il problema della crescita economica riguarda anche le economie dei paesi dell’area metropolitana di Bari.

E’ probabile che una ripresa degli investimenti europei possa produrre nuove imprese capaci di generare reddito.

E’ probabile che un maggiore investimento nell’industria possa comportare una ripresa dell’economia nel suo complesso. L’economia dell’area metropolitana di Bari viene in genere associata all’agricoltura e al turismo. Tuttavia è pure necessario sottolineare che una economia performante non solo ha bisogno di diversi settori di attività ma ha anche bisogno di  connettere i vari settori tra loro.

L’industria può essere un elemento di sviluppo sia dell’agricoltura ma anche del turismo.

E’ necessario sfatare l’immagine dell’industria fordista-taylorista inquinante e schiavizzante.

Le nuove tecnologie consentono di produrre nel rispetto del requisito della sostenibilità ambientale e del “capitale umano”.

La politica può fare molto per organizzare dei piani industriali per consentire alle imprese di rinnovarsi e trovare nuove opportunità di sviluppo economico anche all’estero.

Le politiche economiche industriali in grado di mettere insieme imprenditori, policy makers e anche funzionari della pubblica amministrazione con i bankers possono migliorare la condizione della produzione e incrementare il reddito. 

1 2 3 4

Commenti  

 
PINO
#3 PINO 2014-10-11 08:34
e il sommerso dove lo mettiamo???? "MA MI FACCIA IL PIACERE..."
Citazione
 
 
Biagio  Elefante
#2 Biagio Elefante 2014-10-10 06:40
I dati non possono comprendersi e nulla possono significare se non si premette il metodo di calcolo del reddito procapite: se deriva dalla somma dei redditi dichiarati dai turesi, o se deriva dalla divisione di presunti valori complessivi di "pil" turese per il numero degli abitanti.
Si può solo notare che in fondo alle classifiche ci sono insieme a Turi paesi dove l'agricoltura(in taluni casi insieme ala pesca o al turismo avventizio) è ancora massiccia sia per numero di addetti ufficiali (che la praticano quale attività principale) sia per occupazione di fatto di molte altre persone che risultano pensionate o disoccupate o casalinghe o per nulla, e i cui redditi non risultano da nessuna parte, alla pari di quelli degli agricoltori i cui redditi ufficiali sono rappresentati solo da quelli catastali, molto bassi rispetto ai redditi reali;i quali ultimi ovviamente (e a scanso di quegli equivoci congeniti nella falsa sinistra tartassatrice turese nullafacente e nullatenente)non tengono conto del costo di ammortamento dell'enorme capitale costituito dal valore dei terreni e delle migliorie in essi praticate per decenni e generazioni.
Di certo può rilevarsi che ai primi posti
figurano paesi dove l'agricoltura è minima e massiccie sono attività industriali commerciali e di servizi ove i redditi degli addetti vengono rilevati e tassati alla fonte e le transazioni avvengono in modo formale e quindi rilevato nei calcoli statistici.
Di certo e di fatto c'è che a Turi(paese col più alto numero di vani per abitante)i redditi(effettivi e ufficiali!)del fiorente settore edilizio non esistono perchè finiscono nelle tasche di ditte forestiere che introitano ricavi delle vendite e dei fitti.
Grazie agli amici di Angelo Leogrande, che pare insieme ad altri dissidenti a parole della falsa sinistra abbiano votato ugualmente Menino, per..."non votare la destra", quali ultime vittime imbalsamate di ideologismi preistorici, che solo l'iniziativa della Annarita Rossi, vigliaccamente violentata dai cementificatori, poteva superare.
Citazione
 
 
assurdo
#1 assurdo 2014-10-08 10:14
Siamo il paese con reddito pro capite minore e con tassazione maggiore.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI