Lunedì 12 Novembre 2018
   
Text Size

118: facciamo luce

pino de pasquale

“Si voleva creare solo un allarmismo che non giova a nessuno, ma posso tranquillizzare tutti dicendo che il 118 non sarà depotenziato”. A dichiararlo ai nostri microfoni, Giuseppe De Pasquale, referente della Consulta Regionale della Sanità e responsabile del settore sanitario turese che ci ha spiegato come il problema non sussiste su Turi. A rimarcare le sue parole, quanto esposto dal coordinatore primario facente funzione, il dottor Antonio Di Bello che ha garantito, come ci racconta De Pasquale, “come su Turi l’ambulanza resterà con la figura del medico a bordo poiché le distanze e le mancanze del territorio richiedono una figura che possa garantire il primo soccorso”. E il perché di tutte quelle voci? Pare, come prosegue De Pasquale, che il problema sia stato il regolamento a cui faceva capo il direttore generale della Asl Bari, Domenico Colasanto e che risaliva al 2004.

A questa interessante notizia, va aggiunta l’attesa dello scioglimento dei Fondi FESR che permetteranno, come lo stesso Giuseppe De Pasquale ha annunciato, di poter ottenere quei fondi necessari ad avviare la costruzione del nuovo Poliambulatorio turese dove verrà allocata anche la sede operativa del 118. A questa sede, si pensa di creare un CPT, una Casa della Salute, che, come ci spiega il responsabile sanitario turese, potrebbe realizzarsi con un accordo tra Guardia medica e Medici di Base e garantirebbe un presidio sanitario attivo sul territorio. 

Commenti  

 
attento ascoltatore
#2 attento ascoltatore 2014-10-11 10:28
ma se vogliono depotenziare l'ospedale di putignano figuriamoci se non depotenziano il 118!! ci si vuole tranquillizzare per farci trovare il "piatto già pronto" apriamo li occhi!!
Citazione
 
 
#300#
#1 #300# 2014-10-02 07:44
allora i cpt ( grande contenitore in cui i medici di famiglia operano tutti insieme in maniera coordinata con la possibilità di avere infermiere, collaboratore di studio, ostetrica, fisioterapista)nati nel 2008 e regolamentati dall'ultimo accordo regionale per la medicina generale previsto per la provincia di Bari sono attualmente 2 ( il fondo economico al momento è esaurito)e si accede aii fondi tramite domanda cui fa seguito una graduatoria nella quale già ci sono numerosi altri comuni che hanno fatto domanda vedi Castellana e che nel momento torneranno i fondi economici ovviamente saranno soddisfatti altro che cpt a turi. Quello che è vero è che con lisa legge balduzzi ed il rinnovo di convenzione previsto per il 2015 manda qui i tempi sono tutti ipotetici nel passato un rinnovo di convenzione per la medicina generale ha impiegato anche 5 annidi ttenderà ad estendere in forma obbligatoria in tutto il territorio nazionale le associazioni di medicina generale in forme delle quali Shell momento non si sa nulla( modello emiliano? modello lombardo? Veneto? pugliese? Non si sa nulla). quindi devono arrivare i soldi per costruire il poliambulatorio Quanto tempo? penso anni Per una struttura che p er ora non si sa cosa sarà mentre ora ci stanno derivando dei nostri diritti dii cittadini depotenziando il poliambulatorio al massimo senza geriatra ,endocrinologo,internista, fisiatra,ortopedico ecc...con una popolazione anziana in continua crescita dove la rete familiare ormai è inesistente il più delle volte e non vi sono le capacità perpoter andare fuori da Turi in paesi anche lontani per visite e se rriescono dovendo pagare chi li accompagna con i soldi di una pensione che diventa più piccola ogni giorno che passa questa è una vergogna e un sopruso cui reagire con durezza e un sindaco.degno dovrebbe essere il primo ad uscire gli attributi e lottare per isuoi cittadini in tutti modi con durezza per difendere le fasce più deboli non avendo paura dii nessuno..altro che CPT
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI