Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

Turi si tinge di Faber

festival de andrè

Sabato 2 agosto, in Piazza S. Pertini, è stato reso omaggio a Fabrizio De Andrè. L’idea del Festival, nata da Filippo Losacco, ha entusiasmato e coinvolto l’Associazione Il Girasole e molte altre persone che hanno collaborato attivamente per la buona riuscita dell’evento.

È stata una serata all’insegna della cultura e della diffusione dei messaggi che il cantautore genovese ha lasciato nelle sue canzoni. Nei suoi testi prendono vita le storie di ribelli, emarginati, innamorati e prostitute, lasciando un ampio margine di riflessione agli ascoltatori; molti di questi testi, per il loro alto valore artistico, sono considerati delle vere e proprie poesie, uno degli esempi più celebri è “Il testamento di Tito”.

Determinante, ai fini dell’unicità dell’evento, è stato il contest tra le band provenienti da diversi paesi della nostra regione, composte perlopiù da ragazzi giovanissimi. La diversità delle loro esibizioni ha garantito un connubio perfetto tra originalità e creatività.

L’evento, trasmesso in diretta sul canale Youtube di Radio Onda Mista, ha visto esibirsi tre band: Anime Salve, Zena, L’Antica sbarreria e Three time around, le quali hanno gareggiato contro l’interpretazione matura e riflessiva del solista Vito Fortunato.

Estremamente emozionati i presentatori del Festival, Andrea Lenato e Mirta Lerede, tra una esibizione e l’altra hanno recitato testi di alcune canzoni ed hanno presentato anche coloro i quali, come Stefano Orlandi, hanno voluto dar voce ai pensieri di Don Gallo e De Andrè.

A decretare il vincitore è stata una giuria d’eccezione, composta dal Vicesindaco Lavinia Orlando, Alina Laruccia, Giancarlo Mazzone, Lorenzo Salvatori e Ferdinando Redavid che hanno parametrato il loro giudizio considerando la componente tecnica ed emozionale delle varie esibizioni e designando, pertanto, la band Anime Salve trionfatrice della prima edizione del festival.

I vincitori hanno portato a casa un premio di 400€ messo in palio dal Vicesindaco Lavinia Orlando, la quale ha deciso di sottrarli dalla sua indennità, un gesto altruistico e d’amore verso il suo paese per la diffusione della cultura in una delle sue mille sfaccettature.

Con questa manifestazione, Turi si è tinta realmente di Faber, non solo con la musica, ma anche con le immagini. Le parole hanno preso forma in una mostra fotografica e in un’esposizione di dipinti a cura di Valentina Pavone, Rossella Petruzzi, Faiza Jasmine e Mirta Lerede. Un valore aggiunto è stato dato dall’ esposizione di poesie e racconti di artisti turesi su tematiche delicate e attuali.

Visto il notevole successo, il grande entusiasmo e la risposta positiva dei turesi all’ evento, gli organizzatori hanno preannunciato che questa è stata la prima edizione, l’obiettivo è quindi quello di far diventare questo un appuntamento importantissimo nella rosa degli eventi dell’estate del nostro paese. Molte le idee che si stanno succedendo già nelle ore successive al festival. La pagina ufficiale dell’evento su Facebook rende chiara l’idea dell’effetto che questo evento ha avuto sui partecipanti al contest, sugli organizzatori, ma soprattutto sul pubblico. 

Commenti  

 
esasperato
#18 esasperato 2014-08-13 00:33
E basta di parlare male delle iniziative che si fanno destra o sinistra in questo paese...di certo nn era un service professionale...tutto si basa sul compenso dato...e sulla possibilità del proprietario del service.. nn voglio giustificare nessuno ma per la modica cifra di € 100 e qualcosina di più cosa volevate il service di mudù? fate lavorare le persone che poco a poco acquisteranno l'attrezzatura più professionale.. si sono di parte.. ma basta fare commenti negativi...per tutto ciò che si fa in questo paese..altrimenti guardatevi solo la festa di sant'oronzo e nn fate più commenti....
Citazione
 
 
Libera
#17 Libera 2014-08-12 02:22
La manifestazione è stata molto bella i gruppi sono stati tutti bravissimi, qualcuno è stato penalizzato dall'audio ma ha creato lo stesso l'atmosfera, i Turesi c'erano e di varie fasce d'età. Il ritardo dell'inizio dell'evento ha indotto alcune persone ad andare via ma molti erano lì per ascoltare qualcosa di diverso. Mi auguro che il prossimo anno l'evento abbia un ottima riuscita.
Citazione
 
 
Mino Miale
#16 Mino Miale 2014-08-11 19:04
Scusami un attimo,"soddisfatta"e se per caso gli artisti che hanno interpretrato la POETICA di Fabrizio De Andre'avessero lasciato il palco x discgusto tecnico cosa diresti in proposito :P
Citazione
 
 
franco
#15 franco 2014-08-10 18:55
perchè ci si giustifica,se non ce ne motivo?in più attaccando gli altri e le altre manifestazione e la festa patronale!questi sono i turesi del nuovo vento!
Citazione
 
 
Polemica88
#14 Polemica88 2014-08-10 18:34
Non capisco perché ogni volta si finisca per parlare di politica. La cultura, cosí come la musica, non é né di destra, né di sinistra. Il fatto che questo evento sia stato organizzato da esponenti di alcuni partiti, che tuttavia hanno svolto il tutto mettendo in disparte il proprio credo politico, non ne pregiudica il valore.
Ero presente quella sera, e posso dire che a me é piaciuto tanto! De André é semplicitá ed espressivitá, e questi elementi erano presenti. C'erano alcune pecche, perché negarlo?! ma é lodevole che ci sia qualcuno disposto a perdere il proprio tempo (o, come il vicesindaco, il proprio danaro) al fine di dar vita a qualcosa per innalzare il livello culturale del paese. Non vi era una folla ad assistere, ma ditemi, cari turesi polemici, la prima edizione della sagra della ciliegia é stata un successone? non credo! con il tempo, con la fusione delle idee di persone diverse si possono raggiungere ottimi risultati. Le critiche devono essere costruttive, altrimenti non servono a nulla, se non a crear polemiche sterili. Mi piacerebbe vedere, il prossimo anno, collaborare in iniziative come questa, anche il sign. Elefante, in quanto propulsore della cultura e della trasparenza. La crescita del paese si puó avere solo grazie all'unione. Gli schieramenti politici, generano solo etichette! la cultura ha il compito di vaniificarle.
Leggendo i commenti mi son detta "i turesi non meritano niente". Voi, gente di una certa etá e con un livello di scolarizzazione alto, dimostrate a me.e a tutti i giovani di questo paese che non è cosí!
Ad maiora
.
Citazione
 
 
artista
#13 artista 2014-08-10 12:33
Il problema è far capire dove ci sono gli errori. È vero che il turese è sempre critico nei confronti degli altri, ma è pur vero che quando deve mettere in pratica qualcosa segue difficilmente i consigli di chi nel settore ci lavora quotidianamente. Spero che le cose cambino con una nuova ventata di cultura sana. Per ora c'è ancora chiusura e nessuno ha fatto ancora un censimento di coloro che vivono a Turi, immersi in organizzazioni di eventi fuori del proprio paese di residenza.
Citazione
 
 
Filippo Losacco
#12 Filippo Losacco 2014-08-10 10:05
"Si sa che la gente dà buoni consigli se non può più dare cattivo esempio"
É stata una serata bellissima. La musica di De André dagli altoparlanti in villa dal pomeriggio, l'associazione di versi e fotografie di Valentina (straordinaria risorsa culturale e umile donna della nostra comunità) e Rossella, i dipinti di Faiza, le cartoline di Mirta, i versi di un giovane turese come Giuseppe, il concerto di straordinari giovani uniti dall'amore per la poesia. Sono venuti tanti forestieri? Bé, credo che sia un merito. Gli eventi culturali si fanno anche, se non soprattutto, per attrarre persone a Turi. Tanti ragazzi non conoscevano Turi e sono andati via con la sensazione, alla luce dell'iniziativa, che Turi sia molto più avanti rispetto ai loro comuni di residenza (certo, se leggessero certi commenti si ricrederebbero). Si può fare meglio, faremo meglio. Di certo resterà sempre un evento dove le idee colmeranno il gap della disponibilità economica. Non dimentichiamoci in che periodo viviamo, signori. Volevate per caso il service del festivalbar? I soldi pubblici sono sacri. E sono convinto che se avessimo speso i 1200 euro citati, solo per il service, gli stessi livorosi avrebbero polemizzato per l'eccessiva spesa (della serie, come la fai e la fai).
Siate sereni, Turi sta diventando più bella.
Citazione
 
 
Assente
#11 Assente 2014-08-09 15:54
Quindi è stata una porcheria? Leggendo i vostri commenti...
Citazione
 
 
Soddisfatta!
#10 Soddisfatta! 2014-08-09 13:35
Tutti quelli che scrivono dovrebbero provare loro a fare qualcosa e a dare un contributo al paese e in particolare il Sig. Elefante che è' sempre pieno di parole dolci per tutti, ma a parte le parole non ha mai dimostrato con fatti CONCRETI le sue posizioni,invece di fare come sempre i professori del fischietto! Probabilmente la serata non era perfetta per gli aspetti organizzativi, ma sta di fatto che ha dato un'alternativa alle solite manifestazione che ci vengono propinate! E poi l'offerta culturale non deve necessariamente soddisfare sempre la massa, ma essere varia e accogliere anche le preferenze dei più giovani ( che erano tanti quella sera). Noi abbiamo preferito questo alla sagra della ciliegia e della percoca che non offrono di certo un programma culturalmente di qualità e di interesse per i più giovani! Sant'Oronzo? Se potesse dire la sua!!!!!!!!!
Citazione
 
 
Stefano Orlandi
#9 Stefano Orlandi 2014-08-09 12:09
Le critiche costruttive sono sempre ben accette da chi organizza qualcosa perchè è un modo intelligente per creare un rapporto con chi usufruisce delle diverse iniziative.Il service ? Ok ,lo hanno capito tutti.Quest'anno è andata così l'anno prossimo sicuramente andrà meglio ma meno bene del successivo anno.Eh si cari i miei signori livorosi,questa storia è appena cominciata e vi dovete rassegnare.A Turi sta cambiando il vento e spero che diventi tempesta che possa ripulire l'aria da tanta acredine nei confronti di persone che hanno uno torto grave per il modo di pensare turese,proporre attraverso le canzoni di De Andrè la cultura del rispetto del diverso e dell'emarginato.
Citazione
 
 
franco
#8 franco 2014-08-09 00:39
"la risposta positiva dei turesi"ma quali? Persino il presentatore ha detto che erano tutti forestieri(Amici delle band)e che quello era il loro intento!Togliamo i tappi dalle orecchie e i paraocchi...alla premiazione cerano ...quattro gatti.Bella figura abbiamo fatto con i ...forestieri!!!!
Citazione
 
 
artista
#7 artista 2014-08-08 19:58
Scusate, ma se non avete i soldi per un service audio luci di livello medio-alto non fate manifestazioni arrangiate perché ci rimette solo chi si esibisce. Quando un service vi dice "tranquillo vengo io con 500 euro (o giù di li)" aspettatevi attrezzature scarse e uno pseudofonico sordo. Per una manifestazione del genere solo per audio e luci dovrebbero chiedervi almeno 1000-1200 euro più iva.
Citazione
 
 
B.Elefante
#6 B.Elefante 2014-08-08 11:12
ESTREMISTI DEL NULLA
amante, come me, di De Andrè, non è questione di destra o sinistra, se uno che sa fare solo spettacolini e non vede le costruzioni abusiva di 20 metri che ha davanti agli occhi non riesce nemmeno a pubblicizzare(innanzitutto!) uno spettacolo o pensa che con uno spettacolo ovvero evento qualunque al giorno si possano capovolgere le sorti dell'economia e del lavoro, incapace com'è di essere portavoce e collante della popolazione e dei cittadini capaci e pronti a collaborare se solo chi gestisce usasse rivolgersi agli altri anzichè chiudersi nella propria incompetente e narcisistica tracotanza e presunzione, non è questione di sinistra.
La sinistra e la cosiddetta sinistra estrema nella storia del secolo scorso è stata protagonista di massa della conquista di tutti i diritti acquisiti dalla cultura e dalla vita del popolo intero(dal divorzio all'aborto,a quelli di riunione, di espressione di tutela del lavoro e dello studio e della libertà sessuale)
Questi signorini apprendisti politichini che si crogiolano con le proprie autopubblicizzazioni e non sanno nulla di quel che avviene nel proprio paese, burattini in mano a qualche squilibrata stella di latta di sinistra non hanno nulla, e meno che mai di estremismo, il loro è l'estremismo del nulla!
Appunto l'estremismo folcloristico di coloro, i qualunquisti di sinistra li si definiva una volta,che mentre la gente subiva ogni abusi, e combatteva e lottava per il diritto alla vita loro non c'erano mai, o se ne scappavano altrove, per non correre rischi o doversi scontrare con qualcuno, per... comparire solo ai concerti, a quelli non mancavano mai.
Citazione
 
 
Laka88
#5 Laka88 2014-08-07 20:53
Devi vedere noi giovani come ci divertiamo alla sagra della percoca...abbiamo visto giovanissimi e non ricordare un grande artista. Questo solo conta. Sono sicura sia stata una prova, dato anche il poco tempo a disposizione per organizzare il tutto. Si migliorerà di certo. Ma la genuinità dell'evento era palese a molti.
Citazione
 
 
entusiasta
#4 entusiasta 2014-08-07 20:47
Di turesi ce n'erano tanti. Se poi ci sono persone che aspettano solo sant'oronzo per uscire é un problema loro.
C'era un clima bellissimo.
Citazione
 
 
Amante di De Andrè
#3 Amante di De Andrè 2014-08-07 16:42
E' totalmente inopportuno parlare di evento.
E' stata la solita manifestazione in stile 'primo maggio' o 'giornata dell'arte studentesca'. A mio avviso gli organizzatori hanno fatto di tutto per rendere improponibile questo festival.
Ad iniziare dal service ( a dir poco scadente) che è riuscito a penalizzare artisti e pubblico; la scarsa illuminazione del palco; e la poca esperienza dei presentatori tanto da indurre chi ha scritto l'articolo, a definirli estremamente emozionati.
Insomma, è stata la solita manifestazione dell'estrema sinistra che ha rivelato come i ***siano incapaci di organizzare qualcosa per il nostro paese.
Se questi sono gli 'eventi' siamo messi male.
Citazione
 
 
entusiasta
#2 entusiasta 2014-08-07 00:10
Bellissima serata
Citazione
 
 
turese78
#1 turese78 2014-08-05 13:16
Si divertivano solo loro...i turesi hanno preferito andare altrove...cari amministratori (rossi) sta arriv la festa dei turesi il 26 agosto...dov è il contributo del comune???
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI