Lunedì 12 Novembre 2018
   
Text Size

Sguinzagliamoci!!

Cani e gatti

Per i nostri amici a quattro zampe stanno per finire i giorni delle corse a metà, delle passeggiate con il guinzaglio, del tira e molla con i padroni al seguito: proprio così, è stata avviata in Comune la proposta per l'apertura di un'area di sgambatura per cani, da realizzare nel boschetto Zaccheo, un parco che per molti anni è stato dimenticato e continua ad essere oggi in stato di abbandono. Essendo già recintata, l'area in questione si presterebbe benissimo a questa funzione. “Sarà previsto comunque un iter procedurale, ci si dovrà certificare presso i vigili urbani per poter utilizzare questo spazio, i cani dovranno essere regolarizzati come prescrive la legge, ci sarà un regolamento interno, con tanto di sanzioni e di divieti, che sarà ben esposto sul perimetro dell'area” - ci rassicura il promotore dell'iniziativa, il consigliere di maggioranza Antonello Palmisano -. Questa è un'area già praticabile, speriamo di farcela il più presto possibile. È stato trovato anche lo sponsor che dovrebbe realizzarla”. Verrebbe da chiedersi perché una tale proposta non sia nata precedentemente. Probabilmente la risposta andrebbe ricercata nel timore che si ha nel consegnare quest'area al bivacco dei cani, o almeno così si credebbe. “Si pensa che la gente possa andare lì e abbandonare i cani a fare quello che vogliono, invece non è così”. In queste aree, infatti, bisogna avere grande attenzione alla pulizia, sia del proprio cane, sia del luogo: basta guardare le aree di sgambatura dei paesi vicini per notare la presenza di vari cestini e secchi, per non parlare anche di contenitori di bustine per raccogliere i bisogni. Se questo progetto dovesse andare in porto, si potrebbe pensare all'apertura di un secondo sito attrezzato in tal senso, nello specifico nel parco che si sta costruendo in via Conversano. “Non si deve pensare soltanto a chi possiede un cane – precisa Palmisano –. Bisogna preoccuparsi anche di chi il cane non lo possiede ed è stanco di vedersi urinare davanti casa o magari ha paura di vedersene uno libero in Villa. Questi sono spazi che tutelano tutti quanti, sia chi ha il cane, sia chi il cane non ce l'ha e soprattutto il cane di per sé. È un pensiero esteso a tutti. Il cittadino con il cane è un cittadino come tutti gli altri, che paga le tasse, quindi gli va garantito anche questo servizio”.

Commenti  

 
Mino Miale
#2 Mino Miale 2014-07-21 16:07
ottimo approccio comunicativo, speriamo che alle parole seguano i fatti. Scusate, parlavo con KER e ZEN,i miei amici a quattro zampe ;-)
Citazione
 
 
MetOH
#1 MetOH 2014-07-21 14:01
Non conosco quale sia la situazione attuale nell'area ex-ospedale, ma si potrebbe prevedere un'area recintata per lasciar sfogo ai ns compagni a 4 zampe.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI