Quest'isola pedonale non s'ha da fare

centro deserto alle ore 22

Ordinanza “Isola Pedonale”. È stata pubblicata sull'Albo pretorio online del sito del Comune di Turi la tanto discussa e indesiderata ordinanza, la numero 79 del 03/07/2014, che con decorrenza dal 7 luglio al 31 agosto ordina l'istituzione dell'isola pedonale. Come già anticipato da La voce del paese, il divieto di accesso, transito e sosta è istituito dalle ore 20.30 alle 2, non solo per le strade e piazze principali del centro storico, ma anche nelle aree periferiche del paese, per dare un segno di presenza da parte dell'Amministrazione nelle zone più lontane dal centro, ma comunque centri di aggregazione sociale – come ci avevano lasciato ad intendere (vedi intervista Notarnicola). Nel dettaglio, saranno chiuse al traffico via XX Settembre, piazza Sandro Pertini, via Antonio Orlandi, piazza Aldo Moro nel tratto compreso tra il Bar Camel e via Maggiore Orlandi, piazza Venusio tra via Dr. Angelo Camposeo e via Sicilia, e, infine, via Alberto De Carolis a partire da via Dr Domenico Resta. In quest'ultimo caso sarà consentito il passaggio solo ai residenti che saranno tenuti a parcheggiare sulla sede viario nei propri garage, mentre sarà loro permesso solo se per comprovata necessità, il transito in uscita per via Antonio Orlandi e poi percorrendo Via Manzoni. L'ordinanza permette comunque il transito alle forze di polizia, ai disabili e ai mezzi di soccorso; per quanto riguarda invece residenti e commercianti in queste aree, saranno muniti di un pass che consentirà loro di transitare “ a passo d'uomo”, per parcheggiare le auto nei garage e per le operazioni di carico e scarico merci: permane in ogni caso il divieto di sostare lungo queste strade. In caso di condizioni climatiche avverse – si può leggere infine – l'ordinanza non troverà applicazione.

La mobilitazione dei commercianti. Repentina è stata la risposta dei commercianti delle zone interessate, che non sono si sono fatti cogliere impreparati da una disposizione ritenuta inutile, se non controproducente per i loro affari. Lunedì mattina gli stessi, infatti, hanno presentato negli uffici del Sindaco una raccolta di firme, a cui pare abbiano aderito la maggior parte degli esercenti. La richiesta è chiara: ripristinare l'isola pedonale solo nei weekend e in occasione di eventi, fino a fine agosto, proprio come è accaduto per l'estate 2013. Foto scattate intorno alle 22.00 di giorni feriali documentano lo stato di desolazione che questi lavoratori denunciano e qualcuno sottolinea che l'anno scorso, senza l'isola pedonale, un po' più di movimento c'era, tra auto, moto e bici

La risposta dei cittadini. Dal punto di vista dei cittadini, la questione non sembra essere particolarmente rilevante, come a dire che tra tutti i problemi che ci sono a Turi, di certo questo è il minore dei mali. Sicuramente la risposta immediata pare non sia stata quella sperata dall'Amministrazione: come già detto avanti, durante la settimana per le strade del centro non si è visto quasi nessuno, né famiglie, né bambini. Qualcuno, certo, sembra apprezzare l'iniziativa, che in un progetto più ampio di recupero del centro gode di tutto il rispetto possibile, ma forse la sola isola pedonale non basta a portare i turesi in piazza. Vedremo se i weekend e gli eventi in programma contribuiranno riusciranno a cambiare la situazione e abituarci a vivere le strade e le piazze del paese nelle caldi notti d'estate.