Giovedì 15 Novembre 2018
   
Text Size

La grande assente 2014

ferrovie

Ciliegie a non finire a Chiaiano (Na) che quest'anno ha ospitato la 9° Festa Nazionale “Città delle Ciliegie” e in occasione della quale si è tenuto, il 22 giugno, il 17° Concorso Nazionale “Ciliegie d'Italia”, durante il quale le migliori varietà cerasicole del Paese si sono sfidate a “colpi di bontà”. Dura la scelta per gli amanti del frutto, che tuttavia hanno dovuto decretare i vincitori. Il titolo di “Ciliegia più buona d'Italia 2014” è andato alla la varietà autoctona "Durona del Chiampo" dell'Azienda Agricola Nardi di Chiampo (VI) che ha ottenuto 79 punti; con con 93 punti si è aggiudicato il premio per la "Ciliegia più Bella d'Italia 2014" la Sweet Heart dell'Azienda Agricola Palmieri di Casamassima (BA)  - confermando quanto ormai da alcuni anni si verifica nel concorso: la Puglia è e rimane certamente una delle protagoniste principali della ciliegicoltura nazionale anche con varietà innovative come quella inserita in concorso – si legge sul sito ufficiale dell'Associazione. Il premio speciale A.N.D.M.I. è stato assegnato invece all'Azienda Agricola Massimo Di Guida di Chiaiano con la varietà partenopea "Recca", pilastro della ciliegicoltura campana. La "Migliore Ciliegia d'Italia 2014" è risultata invece la varietà “Cristallina” dell'Azienda Agricola Dante Reggiani di Vignola (MO) con 163 punti. Vince infine il titolo de “la grande assente 2014” la varietà “Ferrovia” di Turi. Ricordiamo che la nostra ciliegia deteneva il titolo di migliore d'Italia 2013, che le era stato assegnato durante la 16° edizione dello stesso concorso, svoltosi il 9 giugno 2013 proprio a Turi, che aveva ospitato la manifestazione nazionale e alla quale avevano partecipato le massime autorità della Regione Puglia, della Provincia di Bari e del nostro Comune.

Per chiarirci meglio le idee, abbiamo raggiunto telefonicamente Angelo Palmisano, ex assessore all'agricoltura durante l'amministrazione Resta, ex delegato dalla Provincia di Bari a far parte del Consiglio di amministrazione dell'Associazione “Città delle Ciliegie”, almeno fino a quando l'ex Sindaco, dopo la sua caduta, ne ha ritirato la delega, e vincitore del premio “Migliore Ciliegia d’Italia 2013”. Chiediamo di spiegarci come mai Turi quest'anno sia rimasta a casa: “Non so a chi attribuire la responsabilità. In genere è l'Associazione a comunicare, visto che Turi fa parte dei paesi fondatori: c'è un Consiglio di amministrazione che decide la data, la città che ospiterà la festa nazionale e che ovviamente invita tutti i paesi che ne fanno parte. Bisogna solo rispondere. Credo che la nuova Amministrazione non sapesse di questa manifestazione, oppure non è stata presa in considerazione in tempo, avendo avuto sei mesi di commissariamento. Neanche io ero a conoscenza delle date né di quale fosse la città ospitante”.

Raggiungiamo telefonicamente anche il neo consigliere Antonello Palmisano, delegato all'agricoltura, a cui chiediamo maggiori dettagli. Ci viene confermato che la nuova Amministrazione non ha ricevuto da “Città delle Ciliegie” alcun invito. Lo stesso Consigliere ha chiesto spiegazioni all'Associazione che invece ha confermato di aver dato comunicazione al delegato in Consiglio per conto della Provincia di Bari. Al momento la questione resta non chiarita.  

Commenti  

 
c.s.
#4 c.s. 2014-07-08 21:39
...e chi se ne frega!!!!!!
Citazione
 
 
Buffon
#3 Buffon 2014-07-08 14:50
blabla,blabablaba...chiacchiere
Citazione
 
 
king
#2 king 2014-07-08 00:44
Purtroppo gli ex amministratori erano troppo impegnati in giro per il paese a procacciare voti... 8)
Citazione
 
 
stefano69
#1 stefano69 2014-07-07 17:40
Il Paese dei litigi. Basta!!

La nostra 'eccellenza' non dev'essere un trofeo stagionale da esporre a titolo personale. Dobbiamo, all'unisono, e con umiltà, realizzare un progetto comune di tutela e valorizzazione della nostra ciliegia, promuovendo l'intero territorio "Nostro Bene Comune". Dobbiamo mettere in campo tutte le nostre forze,sopratutto l'impegno di produttori seri e competenti. Senza che nessuno primeggi sull'altro.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI