Martedì 20 Novembre 2018
   
Text Size

Mitrovica: un aiuto da Turi

Organizzando il materiale da spedire

“Operazione Mitrovica iniziata... stiamo smistando il materiale e poi tutto sarà pronto per partire in Kosovo”. È con questo messaggio che da qualche settimana una nostra concittadina, Mimma Laruccia, con Giovanna Bonaccino e Vito Marco Di Pinto, ha avviato una campagna di raccolta di materiale di vario genere da mandare ad una comunità Kosovara.

“Ringraziamo voi tutti per quello che stiamo realizzando ... un sogno che diventa realtà” – scrive ancora sulla sua bacheca Facebook, alla vigilia della spedizione dei pacchi a Mitrovica.

Prima un’idea, nata raccogliendo la testimonianza di un conoscente che ha contatti nel territorio, poi una mobilitazione cittadina per raccogliere tutto quello che per noi rappresenta un superfluo, ma che per qualcuno può rappresentare speranza di riscatto e di vita. Così, indumenti, oggettistica per la casa, scarpe, giochi per bambini, qualsiasi cosa sia utile per l’uomo, entra nella raccolta organizzata a Turi e che sta riscuotendo notevole partecipazione.

“Ci serve di tutto – continua - dal vestiario alle stoviglie, alle posate, alle lenzuola. Qualsiasi cosa sia utile per chi non ha più nulla, ormai”.

La raccolta del materiale, che in questi giorni sta partendo per la relatà Kosovara, nasce, come ancora la signora Mimma ci spiega, dalla richiesta d'aiuto e di collaborazione di un Carabiniere che, in servizio nel territorio, ha denunciato la necessità di aiutare le famiglie, impoverite dai lunghi anni di guerra e di sofferenze.

Per chi non ne fosse a conoscenza, Mitrovica è una città nord-kosovara divisa a metà tra albanesi e serbi e per questo, sede di numerosi e ripetuti scontri tra le due etnie.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI