Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

Una corona al Monumento dei Caduti

DSC01449

È stata la Festa della Repubblica, la prima cerimonia ufficiale della nuova Amministrazione turese sfilata da Palazzo di Città, lungo via Maggiore Orlandi e per finire in piazza Aldo Moro per la deposizione di una corona d’alloro al monumento dei caduti.

Anticipati dalla Banda Musicale Cittadina “Don Giovanni Cipriani”, i rappresentanti militari e politici cittadini hanno dato omaggio a quanti, con valore e con coraggio hanno difeso l’’onore e la libertà italiana. A partire da questa considerazione, il neo sindaco, Domenico Coppi ha ringraziato i numerosi presenti alla cerimonia, tra cui una piccola rappresentanza della scuola primaria accompagnata dalle rispettive maestre.

Poche parole spese per sottolineare l’importanza del festeggiamento di questa data che rimarca lo spirito di unione e di responsabilità generale in una periodo di grandi discussioni nazionali. “L’Italia senza l’Europa non può pensare di progredire” – ha iniziato. “Solo quando la nostra Nazione svilupperà il senso di unione con il resto dei paesi europei, potremo sperare di risollevare le nostre sorti e la nostra immagine; dare futuro ai nostri figlia; guardare al nostro domani con speranze e fattibilità”. “L’Italia, - ha proseguito - da sola, non può competere con le grandi potenze mondiali, quali la Cina o gli Stati Uniti d’America”. Così ha sentenziato – “fondamentale è formare anche l’idea degli Stati Uniti d’Europa; unire tutte le forze per uscire dallo stato di depressione nel quale siamo caduti”. Quindi un ritorno a quanto accaduto tra il 2 e il 3 giugno 1946, quando gli italiani votarono per scegliere la forma istituzionale dello Stato tra repubblica e monarchia, dopo la fine del regime fascista a lungo appoggiato dalla famiglia regnante.

Al termine della cerimonia, con i ringraziamenti ai presenti, il neo Sindaco Coppi ha salutato l’ex ministro del Lussemburgo, a Turi per una visita non ufficiale. Attraverso la sua persona, ha salutato i numerosissimi turesi residenti a Lussemburgo. Si è concluso con il ritorno al palazzo Municipale del corteo festante.

Commenti  

 
Pnucc
#1 Pnucc 2014-06-03 22:04
Noi non saremo mai l'America...e siamo fieri di non esserlo!
VIVA L'ITALIA!
VIVA IL REGIO ESERCITO!
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI