Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

Il programma animalista? Snobbato, ma non da tutti (per fortuna)

no did

Il programma animalista della Lega Nazionale per la Difesa del Cane sez. di Turi è stato scritto ormai da quasi un mese. Speravamo in un'adesione più grande da parte dei candidati, ma a quanto pare i voti degli animalisti non interessano a tutti (ce ne siamo però già fatti una ragione).

Il nostro programma si snoda in 7 punti e prevede grandi modifiche in tema di benessere e tutela dei nostri amici animali; è visualizzabile per intero sul nostro sito www.legadituri.it.

A firmarlo sono stati solo in due: Arianna Gasparro e Sandro Laera.

Arianna Gasparro, candidata consigliere per Menino Coppi nella lista Impegno comune per Turi, ha firmato per intero il programma attuando una modifica per quanto riguarda il divieto di vendita degli animali nelle fiere. La sua proposta è stata quella di inasprire il regolamento già esistente, in modo tale da garantire il benessere animale.

Sandro Laera, candidato sindaco per la lista SiAmo Turi, ci ha consegnato una lettera d’impegno dove accetta di aiutarci per quanto riguarda il canile sanitario e per la costruzione di aree di sgambamento per gli animali di proprietà a Turi.

Tutti gli altri invece non li abbiamo visti. I cani non votano, è vero, ma i proprietari dei cani sì.

Gaetano Pirulli –

 Lega Nazionale per la Difesa del Cane sez. di Turi.

Commenti  

 
x nino
#3 x nino 2014-05-26 12:11
Nessuna imprecisione, le cose sono andate proprio così
Citazione
 
 
animalista
#2 animalista 2014-05-26 11:02
firmato "a faccia lavata"!
Citazione
 
 
Nino
#1 Nino 2014-05-26 10:46
Mi sembra un po' strano che non l'abbia firmato Lavinia Orlando dal momento che lei e Rifondazione Comunista sono stati i primi a presentare una richiesta per vietare la vendita di animali nei mercati. Nella lettera c'è un'imprecisione o un omissis?
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI