Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

Habib, benvenuto tra i cristiani

Habib nell'atto di ricevere la sua Comunione

Durante la veglia di Pasqua, a rendere più spirituale ed emozionante il momento religioso, in Chiesa Madre un ragazzo della Costa d'Avorio ha ricevuto i tre sacramenti d’iniziazione cristiana. Il Battesimo, che è l'inizio della vita nuova, la Confermazione, che ne è il rafforzamento e l'Eucaristia, che nutre il discepolo con il Corpo e il Sangue di Cristo in vista della sua trasformazione in lui.

Habib è il suo nome e lo abbiamo sentito all’indomani della sua iniziazione. “Ho avvertito il bisogno di diventare figlio di Dio, di far parte della sua famiglia”.

“Sono cresciuto in una famiglia cristiana – ci spiega con emozione - ma solo negli ultimi anni ho sentito di più questo bisogno. Guardando indietro, ho capito che solo Dio poteva prendere in mano la mia vita. Da solo non potevo fare più nulla, nessuna decisione poteva essere presa senza di Lui. Ho sentito forte questo bisogno, ho capito che solo con Lui posso vivere le mie paure e le mie difficoltà”.

Toccanti le sue parole, che evocano quest’immensa fede maturata negli anni e che è culminata quando, Habib ci spiega,– “ho chiesto ad Anna, una mia amica, conosciuta alla scuola d'italiano per extracomunitari qui a Turi e catechista, come fare per essere battezzato”. Da questo momento è iniziato per Habib “un percorso di due anni, fino alla notte di Pasqua, lo scorso 20 aprile, sotto la guida di Don Giovanni Amodio”. 

Un’esperienza molto forte che, come traspare dalle sue parole, l’hanno aiutato a crescere, maturare e comprendere che “solo Dio può giudicare. Il Dio Padre ci aspetta sempre a braccia aperte e offre sempre un’altra possibilità”.

Dalla notte di Pasqua, Habib è stato battezzato con il nome di Michele, perché, conclude - “ho scelto questo perché l'Arcangelo protegga sempre la mia vita”.

Auguri ad Habib, che sia esempio di percorso e di crescita per chiunque si senta solo nell’affrontare la propria vita.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI