Sabato 17 Novembre 2018
   
Text Size

“Silent”: il caos nella foto di Rox

Foto Maria Rosaria Venere

È stata inaugurata ieri, giovedì 17 aprile presso “Visiva/La Città dell’immagine” la prima tappa di “Wandering Visions”, la mostra itinerante che approderà in diverse gallerie di Roma fino all'8 giugno.

Le opere sono state selezionate su Piazza Delle Arti, il sito che fa incontrare artisti e mecenati e tra loro mostreranno la loro arte e la loro passione sue artiste turesi, Maria Rosaria Venere, in arte Rox e Valentina Pavone. Artiste emergenti ma che possono contare su una qualità di attenzione al particolare veramente invidiabile, diverse tra loro nella scelta dei contenuti, nella prospettiva, ma accomunate dal desiderio di fare della loro passione, una professione e che abbiamo voluto incontrare prima dell’apertura della collettiva.

Ciao Rox, come nasce questa collettiva?

“La collettiva nasce all'interno di un laboratorio di Roma "Fotosciamanna". Questa mostra itinerante fotografica ha lo scopo di promuovere e mettere in mostra artisti emergenti con 6 mostre in diversi luoghi espositivi nel centro di Roma. Grazie a "Piazza delle Arti" sono venuta a diretto contatto con questa realtà. "Piazza delle arti" è un sito Intenet in cui vi sono artisti (ragazzi che mettono in mostra le loro opere) e mecenati (gallerie, teatri, luoghi espositivi e tutti coloro interessati all'arte).

“Quale opera presenti?

“Il laboratorio "Fotosciamanna" mi ha comunicato che era interessato a mettere in mostra la mia foto dal nome "Silent". È stata una vera e grande emozione per me! "Silent” rappresenta il caos e la disattenzione nei rapporti. Passiamo troppo tempo spinti dalla fretta che, alle volte, perdiamo di vista la vera vita, quella dei rapporti tra persone”.

Cosa significa farne parte?

“Far parte della collettiva è un piacere immenso, una soddisfazione. È una dimostrazione, almeno per quanto mi riguarda, di come nella vita bisogna crederci in cosa si faccia, senza lasciarsi "abbattere" da nulla”.

Quali sono i tuoi progetti futuri?

“Per il futuro voglio continuare a studiare fotografia. Il mio sogno è diventare una fotografa di moda ed è per questo che seguo non solo numerosi workshop e corsi, ma anche degli shooting fotografici”.

Cosa è per te la fotografia?

“La fotografia per me è la mia vita. È ogni attimo che respiro. La ritengo la forma d'arte più sublime.

Per me è difficile parlare e spiegare cos’é la fotografía a parole perchè, ritengo, che l’unica che può davvero spiegare cos’é la fotografia per me, sia la stessa. Quindi meno spazio alle parole e più alle immagini:)”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI