Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

Al via lo stage per i futuri Agenti

DSCN0593

Si è conclusa venerdì 11 aprile, la prima tranche del progetto formativo “Agenti di commercio” tenutasi presso l'Istituto Tecnico Economico Statale “S. Pertini” di Turi.

I corsisti, dopo aver effettuato 720 ore  di attività in aula e laboratori, si apprestano ad effettuare 480 ore di stage presso realtà operanti nell'hinterland barese come la Somed, la Fimer, la Fidalma e la “Vipera”. 

Il progetto, coerente con le priorità definite dal POR Puglia 2007-2013 “attuare azioni di qualificazione a sostegno di disoccupati di lunga durata, dei lavoratori in CIGS e in mobilità, per l'inserimento e il reinserimento lavorativo”,  ha una durata complessiva di 1200 ore al termine delle quali ciascun corsista, previo rispetto della tempistica del corso e delle attività previste dal progetto formativo, conseguirà un attestato di qualifica.

L'ottimale andamento del corso si fonda principalmente sulla motivazione ad apprendere manifestata dagli allievi e sull'elevata qualità dei docenti che, in questa prima fase, non si sono limitati a fornire semplicemente ai formandi strumenti di vendita e persuasione, ma li hanno portati a potenziare le proprie strategie di automotivazione e pianificazione degli obiettivi di vendita migliorando le capacità comunicative.

“Sono molto soddisfatto del buon andamento di questo progetto formativo – ha affermato il prof. Erminio Deleonardis, Dirigente Scolastico dell'ITES – che prende le mosse dalla consapevolezza dell'importanza che la figura dell'agente di commercio riveste all'interno dell'attuale processo di transizione e ridefinizione delle realtà economiche e produttive. Sono certo che questi ragazzi al termine del progetto riusciranno ad inserirsi nel mercato del lavoro”.

Ancora una volta l'Istituto Tecnico Economico Statale “S.Pertini” di Turi si mostra ottimale nel  formare, qualificare, specializzare e perfezionare i suoi studenti in ambiti specifici di impiego da un punto di vista didattico e pratico.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI