Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

Crede chi ama! Questo è il nostro Natale

buon_natale_image

Lo scorso ottobre la Chiesa Cattolica ha chiuso l’“Anno della Fede” , un anno di riflessioni, appuntamenti, scritti voluto e inaugurato da Papa Benedetto XVI e concluso dal nostro Papa Francesco, il quale ci ha fatto un grande dono: la sua prima Enciclica: “LUMEN FIDEI”, LA LUCE DELLA FEDE.

Che cos’è un Enciclica? E’ una lettera indirizzata a tutti gli uomini e donne di buona volontà in cui il Papa, attraverso un linguaggio semplice ed immediato, si lascia andare ad alcune riflessioni che potrebbero aiutare la vita di coloro che credono.

In realtà, Papa Francesco,  che ci sta abituando alle sue meravigliose e inaspettate sorprese, ha indirizzato questo scritto non solo a chi crede ma soprattutto a chi non crede!

Perché?

Da uomo dal “profumo di popolo” qual’ è, da intelligente conoscitore dell’animo umano e da Padre – Pastore buono ed amorevole, ritiene che nessuno  possa essere considerato non – credente. Tutti, dice Francesco, siamo credenti perché tutti siamo capaci di amare: CHI AMA, CREDE!

E da questa semplicissima e normalissima realtà della vita di tutti, spiega la grande profondità e verità della vita religiosa: ha fede chi vuole bene, chi ama è affidabile, mi fido di chi ama!

E senza troppi artifici teorici, strutturali o teologici, dichiara decisamente che il primo grande credente della storia dell’Universo, è stato Dio: l’Innamorato pazzo dall’eternità, l’Amante folle della più alta e preziosa opera delle sue mani, l’UOMO.

Una fede quella di Dio, non solo di “senso”, di “percezione”, emotiva, per capirci,  ma tremendamente concreta: nella profonda verità del suo amore è diventato uno di noi, come noi. Il creatore si è fatto creatura.

Questo è il nostro Natale!

Dio ci ha toccato il cuore, ed è stato Natale!

 Per qualche benpensante nostrano, però,  tutto ciò potrebbe essere considerato una grande favola come quelle che si racconta ai bambini la sera per farli addormentare. E non sono d’accordo!

A questi mi permetterei di fare notare: prova a non amare più, prova a incrociare le braccia nel fare il bene, prova a chiudere con i sentimenti, prova a farla finita con la Passione dell’amore vero, prova a fingere nelle relazioni, prova a fare il furbo nel contatto personale, prova a prendere in giro e, per di più a tradire chi ti ha dato fiducia, prova a fare l’imbroglione con la verità, prova, prova. Ti accorgerai, d’un tratto, di non essere più affidabile e degno di Fiducia, di non essere degno di stima umana, in una parola: di non esistere più!

Più vuoi  bene e più sei creduto.

 Più ami e più sei affidabile, più trasmetti fiducia e più sei veicolo di fede.

Se sei vero e non morirai mai!

Buon Natale a tutti.

Don Giovanni

Commenti  

 
credente
#1 credente 2013-12-20 15:50
parole profonde, vere, condivisibili che fanno riscoprire il senso vero del NATALE e della FEDE anche a chi crede e che senza troppi artifici teologici danno alla parola FEDE un significato nuovo, concreto e semplice: AMORE FIDUCIA e VERITA'. Auguri a tutti e a Don Giovanni
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI