Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

Servizio sostitutivo mensa per i dipendenti del Comune

municipio

Turi - Più di quattordici mila euro per i buoni pasto dei dipendenti comunali

Con deliberazione del Commissario Prefettizio n. 14 del 03 dicembre, è stata definita la prosecuzione dal 1° gennaio 2014 e fino al 31 dicembre 2015, del servizio sostitutivo mensa a mezzo buono pasto nominale e facciale di € 6,50, per i dipendenti comunali che prestano orario di lavoro di 5 giorni settimanali con 1 rientro pomeridiano, concedendo a ciascuno 51 buoni pasto per l’anno 2014 e 49 per l’anno 2015.

Il buono pasto spetta ai dipendenti che eseguiranno il rientro, con una pausa non superiore a due ore e non inferiore alla mezz’ora, con esclusione del personale autorizzato in missione per l’intera giornata per partecipazione a corsi in cui sia incluso il pasto, del personale in ferie, in malattia o assente a qualsiasi titolo; il diritto al buono pasto potrà maturare esclusivamente qualora il dipendente abbia effettuato il rientro pomeridiano per almeno un’ora e trenta.

L’affidamento dell’erogazione del servizio, previa pubblicazione di un bando, è destinato ad esercizi commerciali di vendita di alimentari ed esercizi di somministrazione di tipo A, localizzati nel territorio del Comune di Turi. L’esercente convenzionato dovrà impegnarsi ad applicare nei confronti del Comune uno sconto del 3%.

La spesa presumibile per il servizio buoni pasto è di € 14.500,00 per l’anno 2014 e lo stesso importo spetterà per l’anno 2015.

Commenti  

 
grilletto
#14 grilletto 2013-12-27 20:06
Ma nessuno legge le determine ?
Citazione
 
 
grillinoa6*
#13 grillinoa6* 2013-12-23 22:49
Siete messi proprio male se commentate le spese per i buoni pasto che spettano ai dipendenti e nessuno può negarglieli. Leggetevi bene le delibere e scoprirete tante nefandezze.
Citazione
 
 
Giogio
#12 Giogio 2013-12-23 19:19
Ma fra tanti problemi che ha Turi, quello dei buoni pasto per i dipendenti era così impellente da diventare prioritario rispetto agli altri?
Citazione
 
 
Mino Miale
#11 Mino Miale 2013-12-22 17:13
Sig. Mike dalla delibera in questione deduco solo che il Commissario ha seguito uno dei tanti compiti assegnatigli. Sta facendo normale amministrazione visto che la classe politica uscente non ne è stata capace. Mettiti tu a Fare politica in via XX settembre da Maggio in poi: Ti garantisco il mio apprezzamento incondizionato ma non togliermi il piacere di considerarti tra i tanti qualunquisti della piazza.
Citazione
 
 
super indignato
#10 super indignato 2013-12-21 10:23
Non ci sono soldi per la manutenzione ordinaria del verde e li spendono per sfamare i dipendenti comunali,il 95% risiedono a Turi nella pausa mangiano tranquillamente a casa e per diritto acquisito gli vengono elargiti i buoni pasto.Uno speco, premiano i dipendenti per la scarsa produttività.E NOI PAGHIAMO!!
Citazione
 
 
pippo
#9 pippo 2013-12-20 17:17
Visto la situazione attuale, gli aventi diritto,potrebbero portarsi un panino da casa e donare il buono pasto a qualche famiglia che versa in precarie condizioni economiche.
E non accumularli per poi andare a spenderli dove e come gli pare;
questo non mi pare utilizzare il buono pasto nel luogo e modo giusto.
Citazione
 
 
mike
#8 mike 2013-12-19 22:25
mino se ciò che hai scritto è una barzelletta....va bene,altrimenti statti zitto,ma come si gettano 15ooo euro di chiacchiere....qui la gente sta facendo la fame..e tu parli di diritti sindacali...ma sei alterato..La pazienza ha dei limiti
Citazione
 
 
ronnycomunale
#7 ronnycomunale 2013-12-19 21:54
cari colleghi, come al solito farneticano tutti senza sapere che se il comune impone ai dipendenti di fare un rientro (non per divertimento dei dipendenti, ma per favorire i cittadini che non possono recarsi di mattina negli uffici) è obbligato a fornire il buono pasto. Quanto ai libri scolastici non si tratta di un obbligo del comune, ma dello stato. Si consiglia di eliminare sigarette e vino...e poi sui dipendenti comunali parlate, parlate male basta che parlate, così ci fate sentire più importanti
Citazione
 
 
Genitore isee
#6 Genitore isee 2013-12-18 10:46
E mentre i dipendenti comunali si garantiscono il vitto,ai bambini delle medie ( scuola dell'obbligo) componenti di nuclei famigliari con grave disagio economico( attestazione isee) viene sottratto il diritto allo studio.
Il manifesto del comune chiedeva alle nostre famiglie l'acquisto dei libri ( euro 320)di seguito la presentazione della fattura. Il rimborso se e quando ci sara' sara' limitato a pochi spiccioli.
Parliamo della scuola dell'obbligo!!!!!!
Allo stato attuale mio figlio studia su testi fotocopiati o di seconda mano.
Il paradosso e'....come mi si pretende di acquistare i libri se verso in situazione di disagio economico dimostrato da certificazione isee.
Inoltre c'e' da aggiungere l'acquisto di materiale di cancelleria richiesto dagli insegnanti,spesa intorno ai 120 euro.
Sfamare con 14.500 euro dipendenti comunali stipendiati, emarginare- discriminare i nostri figli allo studio della scuola dell'obbligo....

Vi chiedo come si potrebbe interpretare questo gesto?

Cari governanti ( comissario e politici) a fronte di queste ingiustizie,la fame e la rabbia ha raggiunto i limiti di contenimento.
Si arriva a commettere sciocchezze in quanto non si ha piu' niente da perdere,che venga Natale,Pasqua e tutti i santi.
Saluti e buon appetito :sad:
Citazione
 
 
pure io...
#5 pure io... 2013-12-18 00:28
voglio lavorare al Comune di Turi! C'è qualche politico disposto a raccomandarmi? Posso svolgere qualsiasi mansione... anche il mangione!
Citazione
 
 
...
#4 ... 2013-12-17 16:49
Quando si dice taglio alle spese o riduzione degli sprechi, ovvero elusione per ingiusti arrotondamenti di stipendio per il chè nessuno li trattiene dall'intraprendere una carriera in privato.
Fatte salve le vere missioni e i rientri per necessità oggettive, si deve osservare come i dipendenti comunali abbiano, in accordo con tutti i referenti responsabili, ridotto il rientro settimanale da due ad uno, il solo martedì ed in precedenza avevano ridotto la settimana da sei a cinque giorni lavorativi.
Ci si prepara alle prossime elezioni amministrative e mi chiedo se ci sono capitani coraggiosi che vogliono prendere in esame, in modo esplicito, il fatto che si possono risparmiare circa 15.000,00 euro semplicemente ritardando di mezz'ora l'apertura degli uffici il martedì pomeriggio?
O forse impegnarsi in questo senso è impopolare verso i voti dell'apparato parassitario pubblico?
Bene farebbero i cittadini ad osservare nei fatti e non nelle promesse quanto di vecchio si prepara a loro danno!
Citazione
 
 
Mino Miale
#3 Mino Miale 2013-12-17 12:09
Non si scherza coi diritti sindacali conquistati dai Lavoratori. Con queste chiacchiere contro i dipendenti comunali si vuol voltare pagina in via xx settembre? Forza toglietevi la maschera del qualunquismo turese ;-)
Citazione
 
 
Antonino
#2 Antonino 2013-12-17 09:24
Un panino da casa no ?
Citazione
 
 
Giuseppino
#1 Giuseppino 2013-12-16 18:33
Per quello che fanno è meglio mantenerli a pane ed acqua.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI