Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

Centrale Terna a Casamassima

valentina pavone

Sabato 16 Novembre in piazza Mercantile alle 17:30, presso Artes Cafe, Valentina Pavone photoreporter  tarantina, acquisita da Turi, presenterà un progetto fotografico dal nome " Rosso  Vergogna", sulla città di Taranto e il caso Ilva, all’ incontro “Ilva-Muos-Terna: I nuovi "poteri" di sviluppo e il nostro dovere di dire NO!”, organizzato dall’ass. Antimafia Rita Atria.

L’incontro verterà su analisi profonde che caratterizzano la nostra Nazione, lacerata dall’ipocrisia e avidità del buon costume italiano. Tre le tematiche peculiari che avvelenano l’Italia: “Che cos’è il Muos?”, il caso Ilva una macchina di morte e distruzione ambientale; ciò che accade a Taranto non sarebbe mai potuto accadere in nessun altro posto e non senza il silenzio continuo e complice delle istituzioni italiane che sapevano e che non hanno mai fermato la produzione dell'Ilva perché essa è parte delle risorse strategiche. e la Centrale Terna, la nuova centrale elettrica che potrebbe sorgere a Casamassima, influenzando in maniera assolutamente negativa, salute e ambiente dello stesso paese e dei paesi limitrofi. Cosa spinge un’associazione antimafia a parlare delle artificiali malattie della nostra Terra? Che sia interesse della mafia produrre queste realtà?  Come possiamo combattere questa distruzione?

Lo scopo si ramifica nella consapevolezza su cui i nostri piedi poggiano. Quale terra calpestiamo, che aria respiriamo? Per la prima volta si parla di Muos e si ambisce a creare un coordinamento cittadino, per chi fosse interessato al tema No Muos! Tutto ciò grazie all’interesse di  professionisti che e amatori del benessere naturale e democratico dell’Italia come: Nadia Furnari del coordinamento Regionale dei comitati No Muos; la giornalista Marilena Rodi che relazionerà sulla centrale Terna, Valentina Pavone, Graziella Proto direttrice della rivista Casablanca.

L’invito è rivolto a tutta la cittadinanza turese. Perché possiamo cambiare il corso della nostra distruzione.

Commenti  

 
Valentina Pavone
#12 Valentina Pavone 2013-11-19 11:07
Gentilissimo Sig. Elefante nel sottolineare il fatto che io non la conosco, e anche lei non conosce me, le faccio notare che probabilmente non ha ben inteso quanto scritto nell'articolo, che voleva far luce su argomenti di salvaguardia ambientale piuttosto che sulle mie attitudini di fotografa. Sarebbe stato davvero importante avere una massiccia partecipazione alla conferenza da parte anche della popolazione Turese che con molta probabilità si vedrà costruire una centrale elettrica altamente inquinante a neanche 8 km da casa, tutto permesso dai nostri vecchi amministratori che a quanto pare hanno poco a cuore la loro salute e soprattutto quella della comunità! Nello stesso momento in cui noi parlavamo dei nostri problemi di salvaguardia della nostra bella terra, si manifestava contro la TAV e contro la Terra dei fuochi...era questa l'importanza dell'evento e non le mie foto, se si fosse impegnato a capire di cosa si trattava avrebbe avuto modo di conoscermi e guardare le mie immagini che parlavano della mia città di origine! Sottolineo inoltre che io mi sono limitata a rispondere a provocazioni fornite da gente che probabilmente non sa chi sono, e neanche che faccia avessi.Le uniche associazioni impegnate in questa lotta sono realtà molto serie di importanza nazionale, che non hanno niente a che fare con il nostro paese, se si fosse degnato di partecipare avrebbe compreso che nessuno vi lavora per fama personale ma per divulgare un messaggio importante a tutti e sollecitare l'impegno a difendere la nostra terra, io lo faccio attraverso la fotografia e come lo faccio e' un problema mio. Se i giornali locali hanno ritenuto opportuno far luce su questa questione avranno avuto le loro ragioni!la invito ad essere più attento nella lettura e nella comprensione dei contenuti così come lo è nello scrivere sul conto di persone che non conosce. Distinti saluti
Citazione
 
 
Stefano Orlandi
#11 Stefano Orlandi 2013-11-16 12:37
Cara Valentina,Turi è una piazza difficile, Turi è un paese che rifiuta sistematicamente da sempre qualsiasi confronto culturale crogiolandosi nella sua mediocrità e facendosene un vanto.
I suoi giovani pensano di esserlo perchè hanno lo smartphone perchè sono giovani anagraficamente ma nascono già vecchi perchè è l'aria di Turi che permea tutto di vecchiume.E poi siamo bravi a pontificare, a dare giudizi e quando si tratta di fare,di proporre si aspetta sempre che l'altro faccia o proponga perchè dobbiamo essere lì pronti a criticare a distruggere.Resista e vada avanti per se stessa e per gli altri,turesi esclusi perchè non ce lo meritiamo.
Citazione
 
 
osservatore
#10 osservatore 2013-11-15 20:29
Tranquilla Cara
un detto diceva
"L'invidioso e' come lo stupido,
ti guarda,
ti critica e
commenta
quando non trova niente
INVENTA!!!!"

un cieco nel paese dei ciechi....
ahhhh!!! pazienza va!
Citazione
 
 
B.Elefante
#9 B.Elefante 2013-11-15 20:15
"Richiestissima" signorina Pavone,
se la felicità che deriva dal piacevole girare il mondo per studiare l'arte della fotografia porta a tacciare i turesi di limitazione alle sole cose locali, ad invitarli ad andare a lavorare, e alla necessità di pubblicizzare la propria superiorità umana e professionale,
è consigliabile cambiare percorso scegliendone uno con traguardi più vicini alle proprie attitudini, anzichè puntare a creare l'ennesima associazione con uso e consumo di questioni di fondamentale importanza per la salute e l'ambiente abbisognevoli di anonimi ed umili impegni da parte di tutti, e non già di illusorie passerrelle.
Era questo credo il senso delle critiche, dei precedenti commentatori che non erano rivolte all'impegno(che non manca al comune turese..) in difesa dell'ambiente, ma alla sua ennesima strumentalizzazione.
Citazione
 
 
Mino Miale
#8 Mino Miale 2013-11-15 17:50
Ammettendo di non sapere ancora di cosa si stia parlando. credo che le immagini fotografiche vadano, prima, viste se non proprio osservate attentamente. Questo è il solo modo per coinvolgere il pubblico... e se turese, fare in modo che ci diventasse agevole l'incontro, lo scambio culturale. Altrimenti non si comunica. si è per sempre "cittadini" in prestito, o peggio "acquisiti" . Si fa, così solo notizia sterile di una esposizione fotografica, giustificata poi di riflesso. solo da pettegoli commenti. Di chi la colpa?
Citazione
 
 
Confetto al Cianuro
#7 Confetto al Cianuro 2013-11-15 17:28
é semplicemente aberrante l'ignoranza che dimora in questo paesello, non esiste nulla di diverso dal cicaleccio maligno sui fatti altrui e la devozione totale alla terra. Ecco perchè questo paese non si evolve mai, sempre a sputar veleno su tutto e tutti, 18enni con la mentalità di 90 anni. Stroncate qualsiasi tipo di iniziativa e poi vi lamentate. Che importanza ha se la signora Pavone sia una professionista o no, se lo fa per passione da dilettante o da esperta del settore? Ma manco siete in grado di leggere, per la miseria? La signora Pavone ha avuto l'iniziativa di portare testimonianza di come stanno cercando di "ammazzarci" con inquinamento e malattie.E se davvero una centrale elettrica dovesse sorgere a Casamassima?Non ve ne frega nulla di quali potrebbero essere le conseguenze per la nostra salute?? AH dimenticavo, il turese medio usa illegalmente il Dormex e se ne frega della salute, basta che l'annata delle ciliege sia buona.Fatevi una cultura CAVERNICOLI!!!
Citazione
 
 
grazia
#6 grazia 2013-11-15 16:24
Daccordo con mardib

Sta gente ignorante, nulla, non legge, non segue gli eventi , repressi in loro stessi
E'gente che non ha capito nulla dell'articolo e dell'importanza di questa manifestazione poiché parlano e sparlano solamente, ed e' la stessa gente che commenta su ogni articolo che parli di cultura pur non andando MAI ad assistere a nessun evento!!!
Si vergognassero e andassero loro a lavorare...o si trovassero un passatempo migliore del chiacchiericcio becero.

Signora Pavone vada avanti e da turese mi scuso con lei per questa gente, a Turi non siamo tutti cosi!

Ad Maiora
Citazione
 
 
gloria
#5 gloria 2013-11-15 15:39
ma cosa ne sapete di quello che fa la gente?Di quanto ha studiato e dell 'impegno che ci mette nelle cose?Vorrei proprio sapere cosa invece fate voi..ah si.. giudicare..tipico provincialismo
Citazione
 
 
mardib
#4 mardib 2013-11-15 15:22
NON credo che il senso dell'articole sia incentarto sulle qualità professionali della photoreporter. La signora potrebbe anche non essere una professionista ma di certo si è occupata di argomenti che dovrebbero interessare tutti.Voi conoscete già i suoi lavori , avete competenze in merito ? Se così allora proponetevi.
Citazione
 
 
Valentina Pavone
#3 Valentina Pavone 2013-11-15 14:55
Gentilissimi Signori, per vostra informazione io lavoro, e lavoro seriamente, e studio la fotografia e lo faccio Seriamente con persone competenti che voi immagino non sappiate neanche chi siano.Io viaggio e conosco un po' di mondo che voi non conoscete, dato che vi occupate solo delle questioni di questo paese, e di sminuire le iniziative di chi si impegna per divulgare un messaggio importante che riguarda tutta la nostra comunità (non solo Turese)! Imparate ad approfondire ciò che vi appassiona a me appassiona la fotografia, e mi occupo delle cose che mi piacciono, se lo facesse anche voi sareste più felici! .... Forse servirebbe a voi andare a lavorare...vi insegnerebbe ad usare meglio il cervello. Grazie per l'attenzione cmq il mio lavoro da fotoreporter e' molto richiesto!
Citazione
 
 
berenice
#2 berenice 2013-11-15 12:51
è un attimo definirsi fotografi, o addirittura photoreporter.
Molto più difficile avere la dignità e l'onestà di definirsi semplici amatori, avendo la consapevolezza che la fotografia è una cosa seria. Ma come suol dirsi, nel paese dei ciechi...
Citazione
 
 
turese23222
#1 turese23222 2013-11-14 19:04
...ma andassero a lavorare!!!....
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI