Via Conversano: prima l’asfalto, poi lo scavo!

via conv (2)

Sono trascorsi solo pochi giorni dal termine dei lavori in via Conversano. Finalmente, una delle vie di accesso al nostro comune ed una delle più rovinate aveva subito un cambio di look ed era stato steso un nuovo manto che avevo reso il suo percorso più agevole. Un lavoro costato diversi giorni ma che aveva regalato un asfalto nuovo ed una strada intatta. Restava da attendere solo le strisce di demarcazione ed era tutto completato. Solo dopo pochi giorni e … si scopre che si scava ancora.

Da lunedì di questa settimana un ennesimo cantiere rompe il lavoro terminato da poco tempo, si scava e si regala un’immancabile nuova buca alla cittadinanza. Difficoltà di transito per chi viene e per chi va e ancora lavori su questo importante tratto di strada. Sicuramente le operazioni che si stanno compiendo sono utili per la comunità, non neghiamo che senza queste potrebbero insorgere nuove e gravi conseguenze, ma ci domandiamo il motivo per il quale non si rispettino dei calendari più precisi al riguardo.

Perché prima di stendere il nuovo asfalto, non si completano tutti i lavori inerenti alla strada? Ormai tutti sanno che, nonostante dopo il compimento delle attività, sia posta una “toppa” per coprire lo scavo, questa resiste solo per poco, poiché le piogge e il flusso continuo di auto e mezzi pesanti accelerano i tempi di usura della stessa e non passerà troppo tempo per avere una nuova buca o un avvallamento all’altezza dei lavori. Perchè è eseguito un lavoro di miglioria della via, che sembrava segnare il termine degli scavi e lasciava tirare un sospiro di sollievo per chi la percorreva, prima di distruggerla poco tempo dopo?