Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

Cinema all’aperto: problemi tecnici che fan polemica

cinema1

È da poco partita la rassegna dei film all’aperto e sin dalla prima serata qualche problemino tecnico ha fatto subito avviare una serie di polemiche circa la sua gestione e la sua corretta organizzazione. Dalla visione parziale dell’immagine, agli ostacoli tecnici, immediatamente una parte del pubblico turese ha iniziato a raccogliere critiche e lamentare il costo del biglietto e il mancato controllo da parte dell’amministrazione che ne ha sostenuto economicamente il progetto.

Abbiamo sentito a riguardo il consigliere delegato alla cultura, Antonio Tateo che inevitabilmente amareggiato delle continue polemiche circa le tante attività messe in opera dal comune e che sortiscono sempre contrasti e scontenti, ha sentenziato che come nei precedenti anni la gestione del cinema all'aperto è a carico del sig. Acquaviva, Presidente nazionale dei gestori di piccoli cinema e gestore di decine di cinema nel territorio.

“Il rapporto con l’attività è regolato da un'apposita delibera e il Comune – continua - mette a disposizione una parte del finanziamento, ne regola il prezzo del biglietto, che è rimasto quello dello scorso anno e inferiore a quello che si paga per la visione di un film nei multisala e stabilisce la location, nel nostro caso la scuola”.

“Per il resto, - aggiunge - tutta l'organizzazione è a carico del gestore, compresa la piccola logistica e la possibilità di far somministrare bevande e altro durante la proiezione, in linea con le vigenti norme”.

“Per finire, - prosegue amareggiato - forse tanti non conoscono i costi occorrenti per programmare tali serate e inoltre la qualità della programmazione mi risulta eccellente per la media dei fruitori che stando alla frequenza credo dimostri più di ogni altra cosa che c'è apprezzamento”. “Certo, qualche inconveniente tecnico vi può essere, ma tutto può essere migliorato”. “Ad ogni modo, - conclude - è mia intenzione distribuire nelle prossime serate un piccolo questionario per verificare il gradimento o meno del cinema durante l'estate e prendere le decisioni conseguenti, compresa la possibilità di non ripeterne la programmazione”.

Commenti  

 
g rocco
#17 g rocco 2013-08-22 12:47
se ce un cartello e certo che non posso trafugare cio che portano come altri anni lasagne pop corn malenzane ripiene bottiglie di vino di birra cio che io non vendo sigarette e solo di rispettare l'abiente e chi viene in santa pace a vedere il cinema ma basta siete i soliti a turi non si puo fare niente, cordiali saluti cmq sto apettando chi si firma anonimo io 18 anni di associazione e tu chi sei?
Citazione
 
 
scusi assessore
#16 scusi assessore 2013-08-21 18:10
Rocco io ti conosco e so che 6 una persona brava,simpatica e molto disponibile.
Il problema non e' che la gestione del chiosco sia tua, ma l'errore ( spero che di questo si tratti) e' del comune.
Quando parlo di non sentirmi a pieno tutelato dal signor tateo ( amministrazione) intendo che oltre alla corretta visione del film, il food doveva essere comissionato dallo stesso Tateo a qualche azienda autorizzata che produce prodotti alimentari freschi confezionati....piadine,amburgher,panini con varie imbottitura e cosi' via, il tutto insieme a patatine,popo corn, bevande ecc.
Visto la calca che si crea in quei 5-10 minuti,anche lo scontrino fiscale viene spesso e volentieri dimenticato,necessiterebbe una persona alla cassa.
Rocco non dimenticare che tu bene o male ai una ditta che paga per i tuoi servigi al cinema,quindi uno stipendio non ti manca,per il resto del tuo punto ristorazione a me poco importa.
Tu ai trovato la tua convenienza,chiunque l'avrebbe fatto...non c'e' da incolparti di nulla,chi c'e' da mettere in discussione per totale negligenza e' l'assessore preposto.
Gentile Tateo oltre interessarsi delle serate cinema,per quella trasparenza che lei e' abituato a sventolare,non ha mai pensato al chiosco nelle modalita' che ho descritto?
Non le e' mai venuto in mente di rivolgersi ai servizi sociali dove sono iscritti tantissimi padri e madri di famiglia che non sanno cosa mangiare in quanto dissocupati da tempo?
Guardi assessore se ci si affidava ad un'alimentazione sigillata, confezionata fresca,insieme a bevande da stappare al momento,non e' che serviva un personale specializzato...avreste impiegato persone bisognose...spiccioli di guadagno ok...ma pur sempre un'occasione per farli sentire vivi,utili....che ne pensa?

ps.Concordo con l'Elefante riguardo il cartello che vieta il food esterno, e' da rimuoverlo immediatamente
Citazione
 
 
M&Ms
#15 M&Ms 2013-08-21 12:51
Gladiatore ha centrato appieno. Il turese doc vive di invidia 24/24 h come i self-dervice :lol: Il problema è che il turese doc non si mette mai in discussione e lascia che siano gli altri ad organizzare per poi attivare il corso di aggiornamento di "Taglia e cuci". Comunque il prossimo anno forse è meglio che l'amministrazione incominci ad indire bandi pubblici per gli eventi estivi (e non solo), dando dei parametri ben precisi così nessuno potrà dire: "Io non sono stato interpellato" e verrà fugato ogni dubbio di clientelarità.
Citazione
 
 
Senza identità
#14 Senza identità 2013-08-20 23:42
Occhio ma secondo lei il gestore non può avere l'attestato HACCP perchè è un operatore ecologico?? È lei che ne sà?? Ha chiesto?? Vada direttamente dal sig gianrocco e chieda se è in possesso dell'attestato.. Io credo proprio di si.. Prima di parlare si accerti di quello che dice perché "verba volant, scripta manent".l'attestato il gestore ce l'ha e se la sua è solo gelosia si rassegni. Le ripeto l'anno prossimo non vedo l'ora di vedere lei al bar così la conoscerò e spero di poterle fare i miei complimenti per la Pulizia e la buona gestione del cinema. Uno che non ha niente da fare ( credo) non ha problemi a organizzare il cinema che dura Max 2 ore,provi ad avere mille impegni anche lei... Cordiali saluti.
Citazione
 
 
B.Elefante
#13 B.Elefante 2013-08-20 22:28
Solo uno scemo può dare valore al cartello che indica il divieto di portarsi dentro roba da mangiare.
Nessuno può impedire a chicchesìa di portarsi quel che gli pare in tasca o in mano o in busta.
Se è consentito mangiare si può mangiare quel che si vuole.
Nè il gestore o Gianrocco si sognano di perquisire o sequestrare roba a chi entra!!!
Come si può solo pensare che si possa mangiare quel che vende il gestore, e non invece quel che uno ha già con se!?
In sostanza quello è un cartello per deficienti che abboccano; identico a quelli piazzati all'ingresso dei ristoranti degli hotel, per costringere i clienti a comprare il loro vino caro e schigoso.
IO(l'ho fatto in grecia come fra i musulmani tunisini)mi portavo apposta le bottiglie da due litri di aranciata e le piazzavo sul tavolo.
E dopo quella pubblica lezione me ne andavo altrove.
Nessuna legge o regolamento di hotel sottoscritto imponeva quel divieto, così come nessun divieto del genere(ammesso che sia ammissibile) è previsto all'acquisto del biglietto, biglietto di cinema non di ristoro...!
Citazione
 
 
occhio
#12 occhio 2013-08-20 16:08
x "senza nome": da norme europee già recepite con leggi nazionali e regionali, al di là di quello che può significare, rientra tra la manipolazione dei prodotti alimentari anche la distribuzione al banco di prodotti confezionati preincartati e sfusi (panzerotti, focacce,etc) per i quali è richiesto, oltre a determinati accorgimenti al banco distribuzione, anche la partecipazione del personale addetto alla distribuzione a corsi HACCP per addetti alla manipolazione degli alimenti. Ed appunto perchè il gestore ha il suo onesto lavoro non può gestire quel punto vendita e non può aver frequentato il corso HACCP. Se dopo volete spiegazioni + ampie rivolgetevi agli uffici preposti della ASL, pagate una consulenza, o aspettate un controllo con le varie conseguenze. E NON PARLIAMO DI OPERA DI VOLONTARIATO il volontariato è altro. X TURESE DEL NORD Resta a nord che qua è peggio di prima ..... abbiamo passato un mese da leoni e ci aspettano 11 mesi da co....ni
Citazione
 
 
g rocco
#11 g rocco 2013-08-20 15:02
caro occhio perche non ti firmi vieni a trovarmi vieni vieni ti aspetto e ti faccio vedere tutte le autorizzazioni ti aspetto...
Citazione
 
 
il gladiatore
#10 il gladiatore 2013-08-20 14:56
Leggendo i vari commenti rimango sbalordito di quanta malignità e gelosia c'e tra il popolo turese, ma la cosa che mi fa innervosire e il commento di occhio, nel 2013 ci sono ancora discriminazioni sui lavori degli operatori ecologici... e grazie a loro se il nostro paesino e pulito e vivibile. poi leggo di manipolazione alimentare.. cosa intendete voi per manipolazione alimentare? la manipolazione alimentare puo essere eseguita da un addetto con certificati haccp rilasciati dalle asl e guarda caso gli alimenti somministrati nel cinema estivo sono preparati esclusivamente da addetti con attestato haccp che lavorano presso il chiosco nikira in via casamassima. Poi altra cosa... essendo un cinema a tutti gli effetti penso che sia di norma non portare alimenti da fuori, voi quando andate al the space o al seven vi portate la cena? E cosa più assurda non conosce cosa sia un cassonetto della spazzatura ma e abituata a gettare i rifiuti per terra tanto c'e il signor gianrocco a pulire. La popolazione turese ormai e conosciuta per quello che vive di invidia e non conosce il rispetto reciproco.
Citazione
 
 
Turese al nord
#9 Turese al nord 2013-08-20 12:39
Quando ho letto dell'iniziativa "cinema all'aperto" ho pensato: "Che bello il mio paesello che cerca di migliorare e rinnovarsi". Poi ho letto meglio l'articolo...e mi sono detta: "Vabbè, gli imprevisti possono capitare". Poi ho letto i commenti e mi sono resa conto che davvero poco è cambiato!...bello il mio paesello...sì, ma solo se da un lato l'Amministrazione fosse più "trasparente" e dall'altro i turesi più "transigenti".
Citazione
 
 
senza nome
#8 senza nome 2013-08-20 02:15
Per scusi assessore...voglio solo chiedere una cosa...se lei ha tanto da criticare perché non prova a stare lei?!?!il signore che gestisce il cinema ha il suo onesto lavoro, aiuta la moglie (PROPRIETARIA dell'attività) e offre alle persone presenti al cinema all'aperto un buon servizio. Magari ci fossero altre persone come lui in questo paese!!piuttosto che criticare si rilassi e vada al cinema al the space a Casamassima se non le piace quella persona che gestisce quel chiosco da molti anni ( se non erro 8-9). Non creda che da ciò che vende il gestore diventi miliardario perchè è tutta opera di volontariato.discreti saluti caro " scusi assessore" e l'anno prossimo vorrei vedere lei a gestire il bar e vedere se lo sa fare meglio. Se così fosse le farei i miei complimenti.
Citazione
 
 
senza nome
#7 senza nome 2013-08-20 01:46
Manipolazione??? Ma cosa dice??? Sa almeno cosa significa la parola...manipolazione??
Citazione
 
 
scusi assessore
#6 scusi assessore 2013-08-18 17:28
per senza nome non solo lei e' un'autorizzato tacito e abusivo nell'area cinema, ma e' talmente tanta la sua arroganza che si permette anche di farsi pubblicita'......questa e' la realta' dei raccomandati :-*
Citazione
 
 
senza nome
#5 senza nome 2013-08-18 01:52
"Scusi assessore"...mi rivolgo a lei... Nn so chi tu sia ma se lei vuole nikira e in via casamassima esattamente in piazza enrico dalfino vicino alla scuola ITC ... Ti aspettano con ansia ...cosí le mostrano tutte le licenze... He poi tutti gli anni e sempre andato benissimo perchè proprio quest'anno deve parlare male...se non le piace non lo andasse a vedere... L'importante che gli altri cittadini turesi abbiano qualcosa da fare...hee poii due euroo sono...nn penso stiano kiedendo chissá cosa...
Citazione
 
 
occhio
#4 occhio 2013-08-17 12:12
assessore visto che c'è ed è così onesto le segnalo che per il chiosco in quel posto non c'è nessuna autorizzazione.... il comandante dei vigili dov'è... e la asl? il titolare ha autorizzazione solo per il punto di via casamassima e notate bene che non vende solo prodotti preconfezionati/preincartati.... assessore non si metta in contrasto e segnali quello che non va alle autorità competenti se è così onesto. E come il cacio sui maccheroni il chiosco è gestito da un dipendente della ditta Catucci (raccolta rifiuti) che ha fornito gratuitamente le sedie e la pulizia del luogo. E se parliamo di manipolazione di prodotti alimentari? ...... lasciamo perdere va. Assessore faccia il suo e chieda di farlo anche ai vigili se vuole un po' di credibilità
Citazione
 
 
jimmy
#3 jimmy 2013-08-16 17:47
si può vedere come vogliamo ma non erano tempo e luogo giusti
Citazione
 
 
Antonio Tateo
#2 Antonio Tateo 2013-08-15 23:15
Se c'eri, hai confuso e travisato. Amministrare nn significa partecipare ad un campionato per guadagnare o perdere punti. La politica e' altro e, per fortuna, alle porte nn ci sono elezioni! Infine, nessuna polemica ma semplice confutazioni oggettive per difendere comportamenti onesti e trasparenti. Saluti
Citazione
 
 
jimmy
#1 jimmy 2013-08-15 15:30
Io c'ero e sinceramente.... caro Antonio Tateo.... non era nè il luogo nè il momento di mischiare politica e polemiche... ci sono altri tempi e luoghi... totale -100 punti per l'AMMINISTRAZIONE
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI