Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

La Pro Loco dice No!

proloco2

Siamo ormai a meno di due mesi dalla tanto attesa Festa di Sant’Oronzo e dopo la sola certezza della rinuncia al gravoso impegno dell’indiscusso presidente Marinuccio Di Venere, nessun chiarimento si prospetta all’orizzonte. Eppure sono pochi i giorni che restano e tantissimi gli impegni da sbrigare per regalare al Turi quella finestra estiva che chiama ogni anno a raccolta tanti curiosi e appassionati.

 A dire il vero, giunge come un tuono il No definitivo all’organizzazione della festa dell’Associazione turistica per eccellenza del nostro paese, la Pro Loco. Le parole della sua presidente, Rina Spinelli, non hanno lasciato dubbi: “La Pro Loco non organizzerà la Festa Patronale”. Perché l’impegno che la stessa richiede è complesso e non bastano i pochi giorni che separano dal 26 agosto per pensare a ogni dettaglio. Certamente la Pro Loco ha dato prova di saper gestire feste, sagre e tanto altro, ma l’organizzazione e i tempi sono alla base di tutto. “Solo nella serata del 2 luglio ci è stato chiesto dall’Assessore Flavio Tundo e dalla Consigliera Isa Schettini di occuparci della Grande Festa e noi non possiamo accettare”. Tempi ristretti per organizzare e mancata considerazione sin dall’inizio della turbolenta questione sono alla base di questo diniego. Forse si poteva bussare qualche settimana fa alla porta della Pro Loco, poiché il suo curriculum è ormai cosa nota e forse non si sarebbe arrivati a 50 giorni dalla chiacchierata festa e domandarsi a chi affidare la sua organizzazione. “Non siamo secondi a nessuno” – sfoga rammaricata la presidente Spinelli, rimandando al mittente la proposta che poteva in realtà giungere già diversi mesi prima. 

Commenti  

 
franco
#7 franco 2013-07-11 00:08
Sono stati coscienziosi e seri...la festa patronale è una cosa seria e per tale va organizzata... non è il carnevale! In gamba ragazzi!l'amministrazione deve pensare ad un comitato permanente e non mendicare un presidente di qui e di là...dal 28 agosto cominciate a pensarci.
Citazione
 
 
abcd
#6 abcd 2013-07-10 16:11
vabbè prima di sparlare contro la pro loco, dobbiamo vedere chi ne fa parte..... da quegli elementi cosa vogliamo di più!?! si tirano indietro ancora prima di provarci..
Citazione
 
 
franco
#5 franco 2013-07-10 14:52
Sono daccordo con obiettivamente,non sapevo che fosse stato chiesto ad altre associazioni da poco costituite o ancora peggio formate da persone da poco residenti a turi(senza sminuire le loro capacità organizzative)ma le tradizioni sono dei TURESI.....è giusta la risposta del presidente della pro loco.
Citazione
 
 
obiettivamente
#4 obiettivamente 2013-07-10 07:28
Ascolta DRAGONERO, forse non hai compreso: la Pro Loco turese credo che sia in grado di organizzare la festa patronale. Solo -da quello che ho capito- che è stata interpellata quando altri avevano rifiutato, perdendo del tempo prezioso. Organizzare una festa di quel genere implica avere a disposizione diversi mesi di tempo per valutare attentamente le offerte che le bande, i pirotecnici, le luminarie, ecc. ti sottopongono, per poter scegliere serenamente il preventivo che ritieni economicamente più vantaggioso. Cosa che, evidentemente, non si può fare con la giusta ponderatezza avendo a disposizione poco più di un mese. Poi, diciamola tutta, è antipatico far da tappa-buchi. Uuna Associazione che ha dato ottima prova di organizzazione, secondo me, doveva essere interpellata appena il Presidente Di Venere aveva declinato l'invito a fare la festa 2013 e non quando gli altri interpellati hanno rigettato la proposta!... In ogni caso, è giunto il tempo che, per quanto riguarda la Festa Patronale, si costituisca, come in altri paesi vicini un COMITATO PERMANENTE: solo così, in futuro, si avrà tutto il tempo per organizzare una festa, il cui programma potrà essere predisposto anche tenendo conto dell'entità delle offerte che si saranno raccolte nel corso dell'anno.
Citazione
 
 
madòòòò
#3 madòòòò 2013-07-09 18:00
dragone nero.... ma con il cervello di un PULCINO..!! E' un complimento guarda..!! altrimenti devo pensare che fai parte di quella schiera di INVERTEBRATI.. che fino all'ultimo momento hanno cercato di politicizzare e personalizzare la FESTA e dopo gli ultimi litigi.. SCARICANO in modo vigliacco le proprie responsabilità. BRAVA RINA..!!!
Citazione
 
 
obiettivamente
#2 obiettivamente 2013-07-09 07:54
Comprendo pienamente l'amarezza e la delusione dell'ottima Presidente della Pro Loco di Turi. In questi ultimi tempi, quell'Associazione ha dimostrato (e più di una volta!) di saper organizzare e gestire BENISSIMO grosse manifestazioni, tipo l'ultima FESTA DELLA CILIEGIA. Personalmente, penso che sarebbe stato OVVIO e più semplice affidare l'organizzazione della prossima Festa Patronale a qull'Associazione. Ma tant'è... il potere deve politicizzare una festa religiosa. Così, invece di pensare di costituire, finalente, un COMITATO PERMANENTE, come in altre città, che innoverebbe positivamente nell'organizzazioine della festa, senza fare lo spoglio della "margherita", "accetterà, non accetterà", ecco, come ogni anno, la comica sequela di nomi, che vanno e vengono... Speriamo che il buon Fabio Topputi non venga, a sua volta, scoraggiato ed amareggiato. Non lo merita! Quanto alla brava Rina Spinelli e ai suoi ottimi collaboratori, dico: Forza ragazzi, non demordete per il bene di questa comunità, che apprezza il vostro impegno. Il tempo vi darà ragione!!!
Citazione
 
 
dragonero
#1 dragonero 2013-07-08 20:48
NON SIETE SECONDI A NESSUNO.......BISOGNA DIMOSTRARLO ADESSO, NEL MOMENTO CHE C'E' BISOGNO. SE SIETE COSI' IN GAMBA............ORGANIZZATE LA FESTA DI S. ORONZO........LA PRO LOCO NON PUO' ORGANIZZARE SOLO E SOLTANTO LE SAGRE.........MOLTO COMODO DIRE CHE ADESSO NON C'E' TEMPO.........CHE MODI DI PENSARE ANCORA OGGI.....NEL 2013
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI