Martedì 20 Novembre 2018
   
Text Size

L’ei fu … ex ospedale

ei fu ospedale

Ecco come si presenta l’area in via Conversano che fino a qualche mese fa ospitava il rudere del famoso ex ospedale. Polvere e macerie riempiono il suo interno, dove ormai non si conserva più alcuna memoria di quel che c’era. Anche il muro che delimitava lo spazio è finalmente stato distrutto.

Nel giro di pochi giorni, dopo un’interruzione forzata delle attività a causa di una necessaria rivalutazione dell’area per la canalizzazione delle acque reflue, il braccio meccanico ha ridotto in briciole quella vasta area che da diversi mesi era in attesa di essere riqualificata.

Ricordiamo, infatti, che dopo una rimodulazione del PIRP (Piano Integrato Riqualificazione delle Periferie), il 4 gennaio del 2011 si ottenne il progetto definitivo-esecutivo dell’area dell’ex ospedale e, attraverso gli 800mila euro stanziati dalla Regione Puglia, si arrivò alla demolizione della struttura. Da questo è partita, e sembra sempre più vicino, la realizzazione di un parco urbano, con dodici alloggi ERP (edilizia residenziale pubblica) e un centro polifunzionale gestito dall’ASL.

Non si può dimenticare che l’intera area sorge all’interno di una lama, un solco erosivo dove si convogliano naturalmente le acque meteoriche (le piogge), pertanto il progetto è stato adeguato alle prescrizioni dell’Autorità di Bacino (AdB), la quale, assodato il vincolo idrogeologico che interessava parzialmente via Conversano, aveva emanato una serie di misure per mitigare l’impatto delle opere ed evitare il rischio di crolli o inondazioni.

I compassi dei tecnici incaricati, quindi, si erano mossi con la dovuta prudenza, attenendosi scrupolosamente alle indicazioni dell’AdB, alla Carta Tematica e alle norme tecniche di attuazione del PUTT/P (Piano Urbanistico Territoriale Tematico/ Paesaggistico). Tant’è che sono stati stanziati, tempo addietro, ulteriori sette mila euro per rilievi, accertamenti, indagini e relazioni geologiche. Finalmente quindi, dopo attente rivalutazioni, la macchina tecnica sembra essere ripartita, nella speranza che non conosca nuovi freni e porti presto a Turi e a Via Conversano una nuova immagine, scrivendo la parola fine a questo capitolo lungo 30 anni. 

Commenti  

 
Pasquale.L
#9 Pasquale.L 2013-06-24 17:59
l'ennesimo spreco all'italiana....ennesima cattedrale nel deserto....soldi pubblici per costruirlo e soldi pubblici per abbatterlo...c'è solo da denunciare il tutto alla corte dei conti....ma alla fine non se ne ricava nulla....le responsabilità degli sprechi nella pubblica amministrazione non vengono mai accertate.
Citazione
 
 
antonio..
#8 antonio.. 2013-06-23 22:56
Caro sindaco.. Perché al posto di ERP non si pensa di creare un grande parco.. Dedicato alla cittadinanza..
A chi andranno questi alloggi?
Noi le nostre case ce le stiamo pagando mese per mese,anno per anno..
Citazione
 
 
antonio..
#7 antonio.. 2013-06-23 22:26
Noi turesi ERP non sappimo cosa farcene..
A noi servono spazzi verdi per bambini e passeggiare..non possiamo accollarci altre spese..
grazie sindaco..
Citazione
 
 
GiovanniPaolo78
#6 GiovanniPaolo78 2013-06-21 11:30
Per come la vedo io, ci sono voluti tanti soldi per metterlo su e altrettanti soldi per metterlo giù, tutti soldi pubblici che potevano essere utilizzati per rifare le strade.
Citazione
 
 
massimo
#5 massimo 2013-06-21 08:33
ovvio che 200 km/h era una provocazione ma ti assicuro che è un pericolo percorrerla sopratutto con i miei bimbi...perchè è una strada di periferia e vanno veloci..fidati che ci abito da 4 anni
Citazione
 
 
G. Maurizio Pinto
#4 G. Maurizio Pinto 2013-06-20 17:53
@massimo più che altro, chi proviene da conversano o vi è diretto, se la percorre a 200km/h come dici tu, a mio avviso, si spacca le sospensioni per il modo in cui è stato schifosamente lasciato e "rifatto" l'asfalto...altro che strisce per i pedoni...
Citazione
 
 
massimo
#3 massimo 2013-06-20 10:47
spero che su via conversano siano rifatte strisce pedonali e messi dossi perchè chi viene da conversano o si dirige verso conversano corre a 200km/h fregandosene dei pedoni...
Citazione
 
 
pippo
#2 pippo 2013-06-19 19:51
hanno fatto una montagna di soldi macinati.
Citazione
 
 
Mino Miale
#1 Mino Miale 2013-06-19 16:41
Oggi con la coscienza civile che tutela l'ambiente c'è poco da sottovalutare. Sull' "Ospedale nuovo" (mai nato) c'è solo da dire che con la sua morte sparisce un modo nostrano di fare politica. Un plauso va all'Autorità di Bacino che, in fondo, ha solo agito seguendo il suo dovere. ;-)
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI