Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

Le ciliegie di Turi incontrano Taranto

ciliegie taranto

Come da programma previsto, dopo la presentazione a Roma del prodotto turese, le nostre ciliegie sono arrivate anche nelle stanze dei piccoli pazienti dell’ospedale tarantino e del suo carcere. Infatti, come lo stesso Assessore alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia, Fabrizio Nardoni ha dichiarato – “I territori pugliesi sono un magico scrigno di biodiversità e di esperienze colturali differenti. Un patrimonio che va tutelato, valorizzato, ma anche reso bene comune nell’ottica di uno scambio sussidiario di vicinanza tra territori differenti. È con questo spirito e nell’ambito della Festa Nazionale delle ciliegie di Turi che ho voluto fortemente che questo frutto così saporito e prezioso arrivasse nelle mense dei meno fortunati, a cominciare dai piccoli pazienti del reparto di oncologia pediatrica dell’Ospedale Moscati di Taranto, fino ai detenuti nel carcere di via Maglie”.

Nella mattinata del 5 giugno, infatti, l’Assessore Nardoni insieme all’assessore all’agricoltura, Angelo Palmisano e la presidente della Pro Loco, Rina Spinelli, grazie alla disponibilità della direzione della ASL di Taranto e del primario di Oncologia del Moscati, ha consegnato le ciliegie ai bimbi ricoverati. “Un’esperienza ed un’emozione molto forte” ha commentato la presidente Spinelli con ancora negli occhi il sorriso dei piccoli pazienti del Moscati. Nel pomeriggio, invece grazie alla collaborazione offerta dal dott. Petrocelli e dalla dirigenza della struttura di detenzione, hanno offerto le ciliegie anche ai detenuti del carcere tarantino.

“Si tratta di piccoli gesti di sensibilità verso realtà che vanno guardate assolutamente con particolare attenzione – specifica Nardoni – luoghi in cui, spesso, il disagio racconta meglio di mille impegni programmatici quali sono le priorità da cui partire”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI