Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

Cerasicoltura: in Biblioteca il primo seminario tecnico

seminario ciliegia

Un incontro dal tema “Moderni orientamenti nella gestione di impianti frutticoli” si è svolto nel pomeriggio del 27 marzo presso la Biblioteca Comunale di Turi, organizzatoa dall’Amministrazione comunale, nelle persone dell’assessore Angelo Palmisano e il consigliere Tonio Palmisano, in collaborazione con l’Agrimeca Grape and Fruit Consulting s.r.l. di Turi.

Un argomento quanto più prossimo considerato che tra qualche settimana il nostro paese entrerà a pieno ritmo nella campagna cerasicola, seguita dalle differenti produzioni agricole tipiche e caratteristiche del nostro territorio, come albicocchi, percochi ed uva.

Infatti in una sala gremita di turesi e non, si è consumato il primo dei due seminari tecnici – il secondo si svolgerà il 10 aprile alle ore 17.30 – che ha avuto come tema “Varietà, portinnesti e forme di allevamento di albicocco e ciliegio”. A relazionare al vasto pubblico di agricoltori ed interessati, Luigi Catalano, dell’Agrimeca, che ha posto l’accento sulle Varietà delle coltivazioni e i differenti tipi di portinnesti, e Davide Neri del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari ed Ambientali, dell’Università Politecnica delle Marche.

La Puglia si attesta ancora una volta come la principale regione produttrice di ciliegie del Mezzogiorno e, negli anni, le variazioni climatiche o le differenze ambientali hanno necessitato di un continuo studio e specificità delle coltivazioni che più devono rispondere alle necessità del mercato italiano ed estero e vincere le concorrenze estere. Così proseguono le ricerche in campo agrario sulle varietà delle coltivazioni e sui caratteristici portinnesti più idonei per la realizzazione di ceraseti specializzati. Il tutto condizionato dall’ambiente di coltivazione (clima e terreno), dai sistemi di impianto adottati (densità di piantagione), dalle tecniche colturali (gestione suolo, apporti idrici e nutrizionali) e dall’interazione tra il soggetto e la varietà. Tutti questi fattori condizionano le risposte vegeto-produttive degli alberi, la qualità delle produzioni ottenute e l’efficienza del sistema.

A dar seguito a questo primo seminario tecnico, il secondo del 10 aprile che tratterà della “Protezione integrata, irrigazione e fertilizzazione di albicocco e ciliegio”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI