Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

Una scuola a misura di bambino… “tra un po’”!

 lettera - carta e penna

C’era una volta una scuola dell’Infanzia, la “S.G. Bosco”, un plesso con delle aule grandi e spaziose dove fare un girotondo, con un salone per condividere il pranzo, degli spazi per conoscersi, incontrarsi e crescere, un cortile spazioso e delle bellissime giostrine dove potersi divertire. Tutto era perfetto, solo all’apparenza. “Nessuno” sapeva che questa bella struttura era stata costruita su una dolina, una grotta e che quei bambini erano in pericolo. Temporaneamente furono trasferiti nella scuola dei “grandi”, così la chiamano i nostri piccoli. Non c’era più spazio per il girotondo, non si poteva andare a giocare, non ci si poteva incontrare e non c’erano più le giostrine. “È solo per un po’!”, ma i bambini non hanno la cognizione del tempo, non sanno quantificare i giorni, i mesi e gli anni, e sono ancora lì ad aspettare quel pò! E nel frattempo i “ grandi” hanno dato il loro spazio ai piccoli, si sono ritrovati in aule anguste, compressi tra banchi, cattedre, zaini e libri, anche loro per un po’… ma per i “grandi” un pò è un’ora, un giorno, un mese e non di più! E allora quantifichiamolo questo “po’”! Il plesso “S.G. Bosco” è stato chiuso nell’ottobre del 2011, grazie a genitori attenti e responsabili. A gennaio del 2012 gli stessi genitori venivano tranquillizzati: “State tranquilli! Saremo presto un istituto comprensivo e troveremo una soluzione”. Da agosto 2012 siamo un istituto comprensivo! A settembre 2012 ci è stato detto di aver trovato la soluzione; a gennaio2013 è stato presentato un cronoprogramma e “tra un po’” inizieranno i lavori! Ecco ci risiamo!!! “Tra un po’”! Ora noi, i grandi, vogliamo che qualcuno ci quantifichi il “tra un po’”! Il primo è durato un anno e mezzo, alcuni piccoli sono andati via e sono diventati “grandi”, altri andranno via a giugno, altri rimarrano ancora lì e altri arriveranno a settembre prossimo e nessuno di questi bambini potrà ancora fare un girotondo! Vorremmo chiedere all’Amministrazione Comunale, al Dirigente, al Collegio docenti, e soprattutto al Consiglio di Istituto e ai nostri rappresentanti al suo interno PENSATECI! MA NON TRA UN PO’… SUBITO! 

I genitori di “S.G. Bosco”

Commenti  

 
c.s.
#3 c.s. 2013-03-20 21:20
nessuno ha notato una cosa!?!?!?!?!?nel giardino e a sua volta parco giochi dei bambini dellasilo di via v. casamassima(nei pressi della caserma dei carabinieri)per tenerlo pulito dalle erbacce è stato usato diserbante invece di tosarla e tenere i bambini nei profumi della primavera.CHE SCHIFO. :cry:
Citazione
 
 
genitori responsabil
#2 genitori responsabil 2013-03-20 10:33
A Turi c'è poca attenzione ai piccoli, ai bambini ..... un parco giochi che andrebbe rifatto, anche e forse soprattutto per questioni di sicurezza, se poi aggiungiamo che non ci sono scuole strutture adeguate allora la faccenda si complica. Forse dovremmo pensarci un pò tutti e in modo particolare noi GRANDI che abbiamo il diritto di voto cioè il diritto di scegliere chi dovrà prendere decisioni per la nostra piccola comunità cittadina. Non è una questione di appartenenza politica ma solo di RESPONSABILITA' da parte di genitori e cittadini consapevoli che per fortuna viviamo in uno stato di diritto, ove non dobbiamo attendere i favori del signorotto o del politico di turno ma dobbiamo esigere il rispetto delle persone e soprattutto dei bambini che sono il NOSTRO FUTURO. grazie.
Citazione
 
 
Bersani
#1 Bersani 2013-03-19 19:29
è STATO SOLO UN SOGNO.Sveglia,Turi i paesi limitrofi ci guardano.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI