Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

Se i Sindaci capissero, faremmo miracoli…

 Presidente-Unpli-a-Sammichele-turi

 

 

Turi - La grande famiglia delle Pro Loco della provincia di Bari si è stretta attorno al Presidente dell’Unione Nazionale Pro Loco d’Italia, Claudio Nardocci. Il “papà” di tutte le Pro Loco italiane è stato ospite della Pro Loco “Dino Bianco” di Sammichele di Bari, guidata da Silvio Tateo che ha voluto far conoscere uno dei più caratteristici centri della provincia, con i suoi prodotti tipici (zampina, focaccia a livre tanto per citarne alcuni), le sue bellezze, la sua storia.
Presente anche la delegazione della nostra Pro Loco di Turi guidata da Rina Spinelli che ha colto l’occasione per incontrare anche i tanti volontari e soci che sono la spina dorsale delle associazioni turistiche per eccellenza del nostro Paese; assieme a loro, il Presidente dell’Unpli Regionale, Angelo Lazzari, il Comitato Provinciale dell’Unpli di Bari guidato da Nadia Spinelli e rappresentato per l’occasione dal vicepresidente Giovanni Tateo, numerosi Presidenti delle Pro Loco della provincia barese, autorità civili e militari cittadine.
Il Presidente Nardocci ha avuto parole d’elogio per la piccole realtà che in tutta Italia si muovono a favore del territorio, non sporadicamente ma tutti i giorni, con un lavoro spesso silenzioso ma importante per la conservazione delle tradizioni, della cultura dei luoghi, del turismo. “Possediamo la fortuna – ha detto il Presidente dell’Unpli nazionale – di poter realizzare un altro tipo di turismo, quello “emozionale” che non pensa ai grandi numeri ma a far vivere al visitatore, al turista esperienze indimenticabili”. Vanno in questo senso, secondo le linee che l’Unpli sta perseguendo da tempo, il protocollo riguardante le “sagre di qualità” (nel 2012 un italiano su due ne ha frequentato almeno una) da stringere assieme all’Unione delle Camere di Commercio, la promozione e salvaguardia del patrimonio culturale materiale e immateriale per cui è diventata “consulente” dell’Unesco. Senza dimenticare il valore aggiunto che l’attaccamento ai luoghi dei soci proloco porta ad ogni realtà locale, un aiuto prezioso alle Amministrazioni Comunali che non devono pretendere di “colorare” le Pro Loco ma instaurare con esse una proficua collaborazione: “Se i Sindaci lo capissero, faremmo miracoli!” ha detto Nardocci.
Angelo Lazzari, Presidente dell’Unpli Puglia ha riconosciuto un grande e repentino progresso alle Pro Loco di terra di Bari, con Presidenti giovani, capaci e tante idee da mettere in campo a favore di una Puglia che da anni si conferma terra di turismo. “Ma occorrono professionalità, competenza, onestà e dedizione – ha detto Lazzari – se vogliamo crescere sempre più nel servizio”, annunciando una importante convenzione con l’agenzia Puglia Promozione per lo sviluppo del turismo pugliese che riconosce alle Pro Loco un ruolo fondamentale nello stesso.
Il vicepresidente dell’Unpli Bari, Giovanni Tateo nel suo intervento ha sottolineato proprio il forte rinnovamento che da qualche tempo sta risvegliando le proloco della provincia: “Dallo scorso maggio, quando è stato eletto il nuovo Direttivo Provinciale – ha spiegato Tateo – abbiamo incontrato già diverse realtà locali, nelle riunioni itineranti del Direttivo e avviato progetti, come ad esempio quello del “baratto della cultura”, che mirano a fare di ogni associazione non un piccolo orticello ma sentirsi parte di una realtà più grande che possa scambiarsi conoscenze, risorse, utilità”.
Una grande famiglia, dunque, di soci, di persone, di volontari: l’ha sottolineato Silvio Tateo, Presidente della Pro Loco di Sammichele, una delle più antiche e prestigiose della provincia, dedicata al prof. Dino Bianco che, tra i primi in Puglia, intuì il potenziale culturale e turistico della nostra terra. “I giovani che sempre più si avvicinano alla nostra associazione – ha detto Tateo – dimostra il valore e l’importanza del nostro lavoro, portato avanti con onestà, con dedizione e sempre ancorato a chi ci ha preceduto nel lavoro di scoperta e valorizzazione del territorio, delle tradizioni e della cultura locale”.
Una giornata memorabile, dunque, che resterà nella storia e nel cuore di tutti i soci proloco della terra di Bari.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI