Via Putignano: i residenti protestano

 Incidente-protesta

 

 

Non stiamo per descrivere un fatto di cronaca cittadina, anche se le immagini descrivono un incidente avvenuto lo scorso sabato pomeriggio in via Putignano e che ha coinvolto alcuni nostri concittadini.

Quello che stiamo raccogliendo è piuttosto la voce dei residenti della zona, appunto via Putignano, stanchi e amareggiati dal disinteresse dimostrato nei loro confronti dalle autorità cittadine. "Sin dal giugno 2010 - ci raccontano - presentammo al sindaco del Comune di Turi e al Comandante della Polizia Municipale, la richiesta di realizzare sistemi di sicurezza per evitare pericoli derivanti dall'eccessiva velocità dei veicoli sulla strada di via Putignano tra il passaggio a livello e l'incrocio con la circonvallazione". Da quel momento, mai alcuna risposta a dare sostegno alla voce dei residenti che quotidianamente devono affrontare la velocità sostenuta dalle autovetture che non accennano a rallentare nonostante percorrano un tratto di strada abitato e dove i residenti, con la sola "sicurezza" delle strisce pedonali, affrontano la carreggiata anche e semplicemente per buttare l'immondizia.

Questa di cui si parla, nonostante sia una strada statale, è considerata e trattata come una strada comunale, a causa dalle numerose abitazioni che la costellano. Pertanto "chiediamo qualche forma d'indicazione di rallentamento, un marciapiedi, qualche segnale che inviti gli automobilisti a percorrere il tratto di strada con una velocità più consona alle esigenze della zona". "Chiediamo - proseguono - la presenza più frequente dei Vigili Urbani o controlli più frequenti, nella speranza che non si realizzino situazioni più spiacevoli o gravi che potevano essere prevenute".