Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

Le faldacchee turesi in Bogotà

bogota

I prodotti tipici della Terra di Bari alla settimana delle “eccellenze italiane”, svoltasi a Bogotà, capitale della Colombia, dal 25 al 28 settembre scorso.

Questo progetto, diventato ormai una realtà importante, ha come obiettivo l’internazionalizzazione dei prodotti tipici della terra di Bari ed ha avuto il suo debutto lo scorso giugno, presso la Camera dei Deputati, quando Natalino Ventrella ha presentato il progetto “Fresco Italiano”.

Autorità locali colombiane come il Governatore di Manizales (comune in provincia di Bogotà) ed il presidente della camera di commercio, hanno apprezzato molto quanto la terra di Bari aveva portato. L’azienda agricola gioiese Polvanera di Filippo Cassano con del buon vino e la caffetteria turese “Il Bacio”di Valentina Cristallo con le tipiche Faldacchee, hanno ingolosito tutti i presenti traendo molti consensi ed i primi contratti fatti con catene di supermercati locali.

Durante la presentazione, in videoconferenza c’era anche il promotore del progetto Natalino Ventrella, insieme ad altri quaranta rappresentanti della nostra nazione che hanno descritto le caratteristiche dei prodotti in fiera.

La Colombia ha un Pil che registra periodo dopo periodo tassi di crescita molto elevati e quindi, insieme a tutte le altre nazioni che costituiscono la “nuova economia”, come Brasile e Cina, rappresenta un'enorme opportunità di allargare il mercato alimentare delle nostre terre. “La nostra terra offre prodotti di cui noi dobbiamo essere orgogliosi e di cui noi siamo leader indiscussi. La Colombia rappresenta una grossa opportunità di ricchezza, un trampolino di lancio verso più importanti ed ambiziosi traguardi".

"A Gennaio mi recherò personalmente in Colombia per concludere dei contratti veri e propri con importanti realtà commerciali del posto. In quella occasione proporrò anche la “Ciliegia Ferrovia Turese” e sono estremamente sicuro che riuscirò a riscuotere un enorme successo. L’America Latina però rappresenta anche la terra dove la corruzione è molto diffusa. Per questo motivo i contratti che dovrò chiudere saranno con fidejussioni bancarie così, in caso d'insolvenza da parte del cliente, dovrà intervenire la banca”.

In questo periodo di enorme difficoltà economica, la possibilità che il sig. Ventrella cerca di offrire sicuramente rappresenta un’importante fonte di ricchezza. Spetta ad ogni singolo cittadino capire il livello di rischio che è pronto ad affrontare al fine di raggiungere un obiettivo che potrebbe rivelarsi un investimento molto proficuo nonché una fonte di ricchezza. 

Commenti  

 
costernato
#1 costernato 2012-10-26 17:23
ottimo direi, finalmente si cambia aria...basta con le proposte, ora è il momento di agire...complimenti a Ventrella...quando non è accompaganto da cattive compagnie fa cose molto buone per il paese...un grande riconoscimento all'uomo che è resciuto e che vuol andare avanti..complimenti davvero...
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI