Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

Per il Piano "Modugno", si procede alla gara

puglia

Il comune di Turi, con delibera 109, ha avviato le procedure per partecipare al finanziamento in favore dei comuni pugliesi di opere di urbanizzazione primaria e secondaria nell’ambito d'insediamenti di edilizia residenziale pubblica.

L’area individuata per il finanziamento rientra nel Piano di Lottizzazione “Modugno” che al suo interno prevede alloggi assimilabili all’edilizia convenzionata (palazzina di proprietà dell’IACP), un’area destinata a verde pubblico e una zona da adibire ad area mercatale. Responsabile Unico del Procedimento sarà il Responsabile del Settore V – Urbanistica ed assetto del territorio l'Ing. Giuseppe Di Bonaventura.

La Giunta Regionale il 31 luglio scorso stanziò infatti dei finanziamenti interventi di recupero, riqualificazione, ampliamento, completamento o nuova realizzazione di opere di urbanizzazione primaria e secondaria da realizzare su aree o immobili di proprietà comunale.

L’importo del finanziamento stanziato, da restituire senza interessi nell’arco di 10 anni dalla sottoscrizione del provvedimento di concessione del contributo, ammonta ad un massimo di € 400.000,00 e prevede una quota del 20% che compete a ciascun Comune. Gli interventi finanziabili riguardano opere comprese negli insediamenti di edilizia residenziale pubblica ed il contributo è soggetto ad una graduatoria che prevede l’attribuzione di un punteggio.

I beni da recuperare devono risultare di proprietà comunale e gli stessi beni beneficiari di finanziamento regionale non potranno essere alienati prima di 20 anni dalla ultimazione dei lavori. Inoltre, l’opera candidata al finanziamento non deve avere già beneficiato di finanziamento regionale, statale o comunitario.

Nel territorio di Turi, l’Amministrazione Comunale, tra le varie soluzioni individuate, ha ritenuto disponibile l’area che ricade nel Piano di Lottizzazione “Modugno” che al suo interno contempla la previsione, realizzata, di alloggi assimilabili all’edilizia convenzionata (palazzina di proprietà dell’IACP).

Al suo interno risultano ancora da realizzare e/o completare le urbanizzazioni primarie e secondarie previste dal piano attuativo: un'area destinata a verde pubblico ed una zona da destinare ad area mercatale oltre il completamento funzionale della viabilità. Un'area questa che, in passato, non ha beneficiato di alcuna forma di finanziamento.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI