Lunedì 12 Novembre 2018
   
Text Size

L’obiettivo è costruire un canile rifugio

cani 11

Per il consigliere De Carolis responsabile per il comune di Turi del fenomeno del randagismo una delle migliori soluzioni possibili per il tale fenomeno è la costruzione di un canile rifugio nel nostro territorio.

Cosa prevede di fare il comune di Turi nel prossimofuturo per il fenomeno del randagismo?

Posso dirti che stiamo lavorando per costruire a Turi un canile rifugio.Uno dei problemi grossi riscontrati finora è l’individuazione dell’area, poiché la legge prevede che sia ad almeno un chilometro dai centri abitati.

Un’area ai tempi della precedente amministrazione fu individuata a Piscine di Susa prima del “L’antica masseria”. Il comune dovrebbe acquisire l’area dai proprietari e costruire il canile rifugio per 200 posti.

Il mio punto di riferimento è il canile di Roncobilaccio, in provincia di Bologna, un parco divertimento per cani potrei definirlo.

Quanto costerebbe farlo?

Il problema infatti sono i soldi. Nel territorio a parte il canile rifugio di Cassano, che non possiamo adoperare poiché fuori dal nostro territorio ASL, non ce ne sono altri. Se per il solo comune di Turi è troppo oneroso costruire e gestire il canile, visto che nella nostra zona ASL non ci sono altri canili, dobbiamo pensare di riunirci con i comuni limitrofi, Sammichele, Casamassima, Putignano e dividendo le spese sia di costruzione e che di gestione potremo risolvere un grave problema non solo del comune di Turi ma per tutti i comuni vicini.

È giusto liberare i cani secondo lei?

I cani che vengono liberati, vengono sterilizzati e registrati, e vengono seguiti da alcune associazioni di volontario del territorio. È vero che i cani che vengono sterilizzati sono più mansueti e in teoria dovrebbero vivere di meno – anche se io non ci credo –però non tutti i cani che abbiamo nel canile veterinario di Turi possono essere liberati. Possono essere liberati solo quelli che il dottore responsabile ritiene essere mansueti, gli altri rimangono lì in attesa o di adozione o di trasferimento in canile rifugio, che non c’è, ecco perché dobbiamo trovare una soluzione in fretta.

Quando vengono liberati si liberano alcuni posti nel nostro canile e solo in quel momento possiamo chiamare l’accalappia cani per poter sterilizzare altri cani, e purtroppo in molti casi, i cani sembrano avvertire il suo arrivo da lontano e si nascondono per non farsi prendere.

Commenti  

 
Don Chisciotte
#5 Don Chisciotte 2012-10-02 11:37
La legge quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo annovera anche i gatti dal' art.10 in poi. Turi è carente di una sensibiltà collettiva legata alle problematiche che comporta un randagismo abbandonato a se' stesso. Iniziative personali concrete piuttosto che semplici e vuoti e infruttuosi commenti scritti, risolverebbero, da sole, un buon 50% dei problemi.
Citazione
 
 
Amico degli animali
#4 Amico degli animali 2012-10-01 22:44
x x y z se no si può criticare l'operato degli amministratori non perdiamo più tempo,va tutto bene non ci sono problemi,è giusto che i randagi circolano liberamente per tutto il paese,che vengano maltrattati tutto ok no problem.
Spero che tu venga aggredito e morsicato da un branco di randagi.Io tiferò per loro.
Citazione
 
 
x y z
#3 x y z 2012-09-30 20:30
Caro amico degli animali, con questo commanto hai risolto il problema del randagismo, siamo solo ingrado di criticare l'operato degl'altri, senza proporre soluzioni eventuali. Lotus di cosa parli, negligenza delle passate amm. ti rinfresco, Turi con Putignano unici nella asl che hanno un canile sanitario autorizzato dove si possono effettuare sterilizzazioni per cani e gatti, realizzato con finanziamenti regionali e comunali quello di Turi dalle passate amm. Se poi vogliamo sempre criticare fatelo pure.
Citazione
 
 
Amico degli animali
#2 Amico degli animali 2012-09-27 11:48
Il Comune e ASL sono sempre responsabili dei danni causati dai cani randagi,il fatto che siano o meno sterilizzati la legge parla chiaro detto questo: consigliere De Carolis la prego di informarsi e studiare prima di sparare cazzate.
www.altalex.com/index.php?idnot=6914
Citazione
 
 
lotus
#1 lotus 2012-09-26 18:55
i cani devono avere un padrone o vivere in appositi canili con ampi spazi dove potersi muovere e vivere la loro vita con rispetto e dignita'.una specie di riserva naturale recintata,dove gli stessi bambini possano osservarli e magari con i loro genitori sceglierne uno da adottare.
Il cane non puo' vivere per strada da randagio,anche se si sterilizza o quant'altro si possa fare.
c'e' il cane mansueto e quello nervoso,quello sano e quello malato,quello che conosce il pericolo della strada e quello che causa incidenti stradali......
i cani non devono vivere per strada!
Anche in questo caso c'e' stata negligenza da parte delle passate amministrazioni...i progetti se fatti con giusti criteri sono fonte di finanziamenti...anche europei
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI