Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

Il caldo non ferma la FIDAS

fidas

Nonostante il grande caldo che ha colpito la settimana di Sant'Oronzo, nella mattinata del 24 agosto, tra le bancarelle che hanno colorato la fiera secolare di Turi, in via XX Settembre l'Autoemoteca della FIDAS ha accolto i tanti volontari, soci e nuovi, che hanno risposto all'appello della donazione.

In fila già dalle prime ore della giornata, numerosi turesi e turisti hanno approfittato della possibilità di donare il sangue, rispondendo alle necessità che dagli ospedali e dai centri trasfusionali giungono alle sedi locali. Quest’anno, inoltre, le altissim temperature hanno reso più difficoltoso il reperimento del prezioso dono, poiché soprattutto la bassa pressione dei volontari impediva questi di poter eseguire la donazione.

I volontari della sezione turese Fidas hanno accolto chi, nonostante l’affaticamento dovuto dal caldo, è riuscito ad intervenire e ringrazia calorosamente chiunque abbia dimostrato ensibilità verso il tema e verso chi in questo periodo necessita di questo importante bene vitale.

Agli intervenuti non è mancato un buono colazione che ha sostituito i classiche ed ormai famosi dolci che le volontarie preparano per le donazioni nel poliambulatorio e che permettono, a chi ha donato, di potersi ricaricare dopo il prezioso gesto.

La prossima donazione è prevista per il 7 ottobre presso il Poliambulatorio di via P. De Donato Giannini dalle ore 8.00 alle ore 11.30.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI