Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

Illuminazione strada La Quacquera

 la quacquera

(foto di repertorio)

Buongiorno Sig.r Sindaco.

Mi chiamo N. Amoruso, abito a Turi in Strada La Quacquera ***.

Le scrivo a nome di tutti i residenti della mia zona.

Da qualche mese, spero Lei ne sia già a conoscenza, le nostre strade sono senza illuminazione pubblica a causa dei vari problemi insorti con il costruttore.

Considerato che pochi lampioni non gravano sul bilancio comunale, che in questi anni sono stati accesi comprese le luci di Natale, e che tutti noi con l’acquisto dell’immobile abbiamo già pagato gli oneri di urbanizzazione, le chiediamo di riattivare il servizio di pubblica illuminazione e che nello stesso tempo prenda a cuore la nostra situazione seguendola di persona in quanto con il calare della sera, nella zona su scritta, le auto che circolano sono pericolose per i pedoni specialmente per i bambini.

Confidiamo in un suo aiuto in quanto il Sindaco dovrebbe essere accanto ai cittadini in tutti i momenti e non solo come verificatosi dai suoi predecessori (Sindaco/Assessori) prima delle elezioni.

Cordiali Saluti,

gli abitanti di Strada La Quacquera

------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 

 

Egr. Sig. Amoruso,

Da parte di codesta amministrazione stiamo seguendo il vostro problema, ma prima di arrivare ad una soluzione, è necessario rispettare delle procedure.

Con la presente, si inviano 2 note inviate dal comune di Turi al costruttore, e sicuramente le lettere allegate potranno darle tutti i chiarimenti necessari.

Cordiali saluti

Il Sindaco

Prof. Onofrio Resta

Commenti  

 
nicola amoruso
#14 nicola amoruso 2012-08-30 10:58
Egr. Sig. Sindaco,

Con la presente desidero, prima di ogni altra cosa, ringraziarLa per la risposta alla mia e-mail. Nel contempo, constatata la Sua disponibilità, volevo portarLa a conoscenza dei forti dubbi che tormentano i condomini di Strada La Quacquera II Trav. DX 14/8.

Facendomi da portavoce, di seguito spiego meglio i nostri dubbi:
L'Amministratore di condomino, per il tramite del Comandante dei Vigili Urbani del nostro Comune, ci ha imposto la collocazione del “Passo Carraio”. Questi, tecnicamente è, secondo il Codice della Strada, art. 22 e relativo Regolamento di attuazione agli articoli 44 e seguenti, “l’insieme delle opere e degli apprestamenti atti a collegare un’area privata, fisicamente delimitata ed idonea allo stazionamento o alla circolazione dei veicoli, ad un’area aperta all’uso pubblico”.
Per quanto dal suddetto Codice previsto, ci risulta poco chiaro il motivo per il quale siamo obbligati al pagamento di detta tassa quando, come asserito da un suo collaboratore, Strada La Quacquera è una Strada Privata (articolo pubblicato sulla Gazzetta del Mezzogiorno del 20/08/2012).


Certo di un Suo interessamento, la ringrazio anticipatamente.
Nicola AMORUSO.
E-mail inviata il 30/08/2012
Citazione
 
 
nicola amoruso
#13 nicola amoruso 2012-08-27 18:03
comunico, a quanti interessa l'argomento illuninazione,che il giorno 20 agosto 2012 è stato pubblicato l'articolo inerente l'illuminazione di str. la quacquera sulla gazzetta del mezzogiorno.ottimo articolo.chi fosse interessato può chiedermi una fotocopia della pagina.
Citazione
 
 
seccato
#12 seccato 2012-08-25 14:49
Nessuna risposta,forse qualcuno sa che non ci possono essere risposte a tali idiozie.
Citazione
 
 
gino b.
#11 gino b. 2012-08-24 18:06
l'assessore alla sicurezza staziona sempre per lavoro a largo pozzi, quindi queste problematiche gli si spiaccicano contro il viso, ogni giorno.
se e' vero che il sindaco è a conoscenza di eventuali reati commessi dal suo partito e non li denuncia, commette favoreggiamento. percio' vedete voi. qualche legal correct può confermare
Citazione
 
 
xxx
#10 xxx 2012-08-24 13:58
Il problema è sempre lo stesso, si apre la bocca senza collegare il cervello, partiamo da un presupposto, in questo paese ci sono tante strade private e i residenti si pagano le bollette per avere l'illuminazione, forse perchè alcuni costruttori sono stati onesti nel dire che la strada non era ancora stata ceduta??? Mah, e poi se ho capito bene i residenti di via Laquaquera sono "vittime " degli stessi artefici di altre strade con le stesse problematiche, chissà perchè!!!! Non è giusto che alcune persone devono usufruire di energia elettrica pagata da tutti i cittadini per strade private, mentre le vie principali sono al buio. E non è nemmeno giusto che chi è capitato nella rete di alcuni personaggi debba pagare le malefatte di chi ha aiutato gli amici con sorterfugi che purtroppo sono stati scoperti! Il sindaco non può rispondere perchè se escono fuori tutte le verità dovrebbe denunciare quelli del suo stesso partito, e questo non è possibile! Meglio star zitti e far finta di non sapere!
Citazione
 
 
seccato
#9 seccato 2012-08-24 13:01
A turi ne succedono di cotte e di crude.vedi quello che succede a largo pozzi: da qualche tempo è diventata "terra di nessuno".C'è chi ,grazie ad autorizzazioni senza senso,si permette (a discapito di chi il giorno dopo deve affrontare una giornata di lavoro,di chi è anziano,di chi non sta bene ecc...)di mettere la musica a tutto volume anche fuori orario "consentito" all'esterno del locale e si permette di chiudere gli ingressi di civili abitazioni con delle reti e chiudere un marciapiede ,che dovrebbe servire alla sicurezza dei pedoni visto che sono costretti a camminare in mezzo alla strada. Tutto questo e altro succede a largo pozzi.io mi chiedo, avrebbero rilasciato le autorizzazioni se tutto questo si svolgesse sotto i balconi delle loro abitazioni??
Citazione
 
 
ANTONIO CARLUCCI
#8 ANTONIO CARLUCCI 2012-08-22 11:57
E UNA VERGOGNA QUELLO CHE E' SUCCESSO IN STRADA LA QUACQUERA (II TRAV DX PER ESSERE PRECISI)HANNO TOLTO LA SICUREZZA IN UN QUARTIERE DOVE GIOCAVANO BAMBINI ED E PERICOLOSO CAMMINARE AL BUIO IN QUANTO CI SONO ANCHE CANI RANDAGI CHE GIRANO IN BRANCHI E POI COME DICEVA QUALCHE AMICO COME HANNO FATTO a queste fondaamentali opere,fra cui la rete elettrica e l' impianto della pubblica illuminazione) senza delle quali non sarebbe nemmeno concepibile il rilascio DELL ABITABILITà QUINDI QUALCUNO DEL COMUNE CI MARCIA SOPRA E CERCANO DI NASCONDERE IN QUALCHE MODO MA E GIUSTO CHE QUEL QUALCUNO PAGHI PENALMENTE E NON SOLO IL COSTRUTTORE MA ANCHE CHI DOVEVA FARE I CONTROLLI
Citazione
 
 
GRAZIA
#7 GRAZIA 2012-08-22 08:49
IL PROBLEMA DELL'ILLUMINAZIONE E' QUASI A TUTTO IL PAESE.
LA ZONA DELL'ORATORIO E' BUIA E LE LUCI CHE STANNO NON ILLUMINANO PER NIENTE.
DATEVI UN PO' DA FARE, I NUOVI AMMINISTRATORI DEVONO FARSI CONOSCERE DA TUTTA LA POPOLAZIONE.
Citazione
 
 
nicola amoruso
#6 nicola amoruso 2012-08-22 08:44
messaggio rivolto a "B. Elefante".
grazie del tuo commento, molto interessante.se puoi contattarmi via e-mail per una consulenza in quanto ho dei documenti del costruttore.mia e-mail:
Citazione
 
 
gino b.
#5 gino b. 2012-08-21 09:24
tutti i cittadini abitanti in quella zona o quasi tutti, hanno il certificato di abitabilità. come è potuto accadere. la maggior parte di quelle case sono state vendute tramite agenzie immobiliari che provvedevano in merito a quanto tu hai detto. oramai è di dominio pubblico
Citazione
 
 
B. Elefante
#4 B. Elefante 2012-08-20 22:21
Se qualcuno dei residenti di via Laquacquera può passarmi la convenzione fra comune e costruttore.
In genere comunque in queste convenzioni è previsto che se il costruttore non ottempera all'onere convenuto di realizzare le infrastrutture (fra cui la rete elettrica e l' impianto della pubblica illuminazione) a queste fondaamentali opere, senza delle quali non sarebbe nemmeno concepibile il rilascio dell'abitabilità, vi provvede il comune che poi manda il conto al costruttore.
Ma non può non provvedervi perchè è un suo obbligo istituzionale.
Anche la questione della strada che non è ancora stata ceduta al comune che quindi non può intevenirvi(riportata sulla gazzetta di oggi 20 agosto)mi pare una grossa idiozia, perchè ogni strada in quanto assoggetatta di fatto al pubblico transito, e al cosiddetto uso pubblico è sottoposta alla gestione e responsabilità del comune a prescindere dalla sua proprietà.Proprietà per il cui trasferimento vale la medesima osservazione relativa alla rete eletrica: o lo fa il costruttore o lo si fa forzosamente in base alla convenzione.
Ma...non vorrei che qualche tecnico comunale abbia equivocato sulla situazione, e raccontato balle al sindaco.
Il sindaco Resta è in gamba , ma...bisogna informarlo di come stanno le cose, perchè non potndo esaminare tutto direttamente succede che a volte possono passare le volontà della cricca.
Dovrebbe sentire su ogni questione di rilievo i cittadini turesi oltre che i funzionari: di gente competetente a Turi non ne manca.
Citazione
 
 
bersek
#3 bersek 2012-08-20 08:54
forse una cosa che non si e' capita in questa vicenda e che il signor sindaco sottace e' che l'illuminazione fino a prima delle elezioni era presente e che solo dopo qualche giormo l'elezione e' stata interrotta lasciando un intero quartiere al buio con tutti le relative problematiche connesse che questo comporta.
signor sindaco perche' non viene nel quartiere a spiegare questa grave situazione come ha fatto le mattinr di domenica che precedevano la sua elezione?
Citazione
 
 
andrea
#2 andrea 2012-08-13 21:30
abbiamo lo stesso problema a strada gioia canale prima trav sx...senza luce da quasi due anni segnalato il problema all ufficio protocollo ma nessuno si è fatto vivo. tra l'altro è solo metà strada senza luce. l'altra metà è transennata
Citazione
 
 
Vinci
#1 Vinci 2012-08-09 18:33
La risposta Dell prof dott Onofrio resta .
Richiama il semplice comportamento. Democratico
Complimenti caro Onofrio non mollare
E non confondiamo cioccolato con m.......,,
V.a
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI