Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

Incontriamo Angelo Palmisano, Assessore e produttore

a palm

Come sta andando la sagra?

La sagra è una manifestazione ormai organizzata da anni e non ha bisogno di presentazione; la gente risponde sempre presente quando viene organizzata dalla città di Turi, ormai è un nostro patrimonio. L’afflusso di gente di questi giorni è positivo.

È stata dura organizzare la sagra in 20 giorni appena insediato?

La sagra è sempre dura organizzarla, bisogna dare merito allaPro Loco del grandissimo sforzo fatto e buonissimo lavoro.

C’è in giro la voce che quest’anno sia l’ultimo anno che venga affidata alla Pro Loco?

Rimangono voci, io non ho nessuna conoscenza riguardo; nessuno ha detto il contrario, per me può rimanere la gestione a loro.

Quali altre manifestazioni di agro-marketing sono in programma quest’anno?

So per certo che la sagra della percoca sarà riproposta anche quest’anno intorno ad agosto mentre la sagra dei troner’ verso settembre, confermando la disposizione temporale dell’anno passato.

Come è andata la produzione di ciliegie quest’anno?

La qualità ormai, come anche negli altri anni, è impeccabile, abbiamo raggiunto dei livelli quasi ottimali per quanto riguarda la produzione: calibratura, pezzatura.

Quest’anno alcune avversità climatiche, prima il vento e poi la pioggia, che hanno provocato una riduzione notevole per albero, abbiamo stimato una riduzione intorno al 50%; i prezzi sono stati elevati e possiamo dirci soddisfatti.

Cosa farà come assessore per aiutare i produttori turesi?

Quello che mi impegnerò di far capire in questi anni che ormai da soli non si va da nessuna parte, bisogna creare quello spirito di aggregazione che ci potrà far fare il salto di qualità. Turi ha una forza produttiva davvero notevole e se ci mettiamo insieme, e avremo la lungimiranza di guardare di oltre, penso che i risultati arriveranno da soli.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI