Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

Sagra: soddisfazione della Pro Loco

sagra rina

La Sagra è terminata e come ogni anno abbiamo voluto incontrare la Presidente che quest'anno si è impegnata nell'organizzazione di questa importante vetrina turese. La Pro Loco, per voce della sua presidente, Rina Spinelli, ha dato il via alla manifestazione.

Tanti turisti, tanta partecipazione, nonostante il poco tempo a disposizione per organizzarla, il risultato è stato più che positivo.

"Siamo più che soddisfatti del risultato ottenuto. Nonostante il pochissimo tempo a disposizione per l'intera organizzazione, siamo contenti dell'apprezzamento che la comunità, come i visitatori, ci stanno dimostrando. È stato per noi un grande piacere organizzarla e siamo stati particolarmente orgogliosi della fiducia che l'Amministrazione comunale ci ha dimostrato affidandoci la preparazione di una vetrina così importante per Turi e per la sua ciliegia. La nostra soddisfazione deriva anche dai complimenti giunti dal presidente dell'Associazione "Sapori di Puglia" di Conversano, Vincenzo Lippolis che ha realizzato la Festa della ciliegia" e l'apprezzamento giuntoci da otto Pro Loco del Salento giunte domenica.Ci auguriamo che anche per il prossimo anno, possa esserci affidata, nuovamente, l'organizzazione della stessa".

Buona presenza dei produttori cerasicoli locali, poca partecipazione dei produttori enogastronimici turesi. Da cosa è dipeso?

"Ci rendiamo conto che effettivamente erano presenti pochissimi, se non due stand di prodotti enogastronomici locali, però possiamo affermare che nei giorni della preparazione della Sagra, la Pro Loco si è impegnata a chiedere insistentemente ai commercianti e macellai, di partecipare esponendo e vendendo i nostri tronére e la faldacchea. Purtroppo, nonostante i costi più bassi degli stessi stand e che hanno attratto i commercianti 'forestieri', ci rendiamo conto che forse i turesi non sono ancora entrati nell'ottica dell'importanza che un appuntamento come la sagra può offrire loro. È da lodare la volontà del giovane Giuseppe Topputi e dei suoi amici che a differenza di molti altri hanno partecipato e permesso ai turisti di assaggiare uno dei prodotti tipici di Turi. Ci rammarichiamo della totale assenza di dolciarie perchè molti volevano assaporare la nostra faldacchea, che non hanno trovato tra le esposizioni. Ci auguriamo pertanto che per la prossima Sagra, quella della Percoca, prevista per il 4 e 5 agosto ci sia maggiore presenza di produttori locali.

Vogliamo inoltre aggiungere una considerazione: qualche lamentela sulla scarsa vendita ci è arrivata da parte dei produttori agricoli che hanno preso parte alla sagra. In effetti chi ha venduto le ciliegie fuori dalla sagra, ha rovinato inevitabilmente la vendita di chi regolarmente e con volontà si era impegnato a portare in sagra la propria produzione".

Centro storico. Qualche commento è arrivato sullo scarso coinvolgimento del centro storico. Cosa volete rispondere?

"Coinvolgere il centro storico è stata una nostra idea iniziale, da inserire come novità per la manifestazione del 2012, poi, abbiamo dovuto mettere da parte tale pensiero per diversi motivi. Principalmente la coincidenza di un avvenimento religioso che si doveva realizzare in concomitanza con la Sagra, parliamo del Corpus Domini e non potevamo impegnare spazi e strade attraversate piuttosto dalla processione. Nelle giornate della Sagra, però, diversi sono stati i gruppi turistici che abbiamo accompagnato a visitare il nostro centro storico, come anche il Forno in via D'Addante".

Alan Sorrenti e le polemiche.

"Vogliamo sottolineare che il concerto di Alan Sorrenti non è stato pagato da noi. Lo spettacolo, come ogni anno, è stato offerto dalla Provincia di Bari e la Pro Loco ha solo dovuto accettare la volontà della Provincia. La nostra proposta è stata ben altra, come differente era l'alternativa a noi proposta ed inizialmente pensata per Turi. Poi, ci è stata comunicata la variazione e noi non potevamo cambiare in quanto appunto, offerto".

La Pro Loco ha organizzato la manifestazione, ma questa è tale se si operano delle collaborazioni. Vuole ringraziare qualcuno?

"Come presidente dell'associazione, voglio ringraziare prima di tutto il direttivo e tutti i soci della Pro Loco che in questi 24 giorni di preparazione, si sono impegnati per la buona riuscita dell'evento. Ringrazio Stefano Dell'Aera per la vetrina presso le Gallerie Auchan. Poi ringraziamo l'Amministrazione comunale ed in particolar modo Angelo Palmisano che ha permesso la partecipazione dei produttori alla Sagra. Vogliamo ringraziare il Comandante Michele Cassano e tutta la Polizia Municipale, i Carabinieri, la Protezione Civile, la Regione Puglia nel presidente Introna, Stefàno e Boccardi; la Provincia di Bari con gli assessori Altieri, anche se non era presente, e Caputo; la ditta Catucci Ecologia, l'Associazione Mule del Carro di Sant'Oronzo che hanno abbellito piazza S. Orlandi, e tutte le associazioni che hanno preso parte alle serate. Inoltre ringraziamo Don Giovanni Amodio e l'Associazione Bersaglieri che per l'occasione hanno permesso la visita della grotta di Sant'Oronzo. Non dimentichiamo gli sponsor. Si ringrazia in particolar modo la Pernice, Giuliano PugliaFruit, la Banca Popolare di Bari e il Feudo di Monteferraro. Infine ringraziamo tutti gli esercizi commerciali di Turi del percorso Sagra, che hanno collaborato attivamente alla manifestazione.

Ritengo che la collaborazione e il lavoro di squadra siano fondamentali per realizzare manifestazioni così grandi e belle utili per valorizzare il nostro territorio e dare la giusta visibilità che la nostra Turi merita".

Ed ora quali sono i prossimi impegni della Pro Loco?

Ci stiamo impegnando per un'azione di solidarietà verso le popolazioni dell'Emilia Romagna e, accogliendo una proposta dell'UNPLI nazionale, in questa settimana, cioè sino a sabato 23 la nostra Pro Loco, tutte le sere, è aperta per ricevere le prenotazioni per l'acquisto del Parmigiano Reggiano. Il formaggio arriverà in pezzi da 1 Kg, ma chiunque potrà prenotare il proprio quantitativo, lasciando i propri dati ed un acconto. Nel momento in cui raccoglieremo le prenotazioni e comunque sino al termine della prossima settimana, effettueremo la richiesta alle aziende della zona terremotata. Ci auguriamo che la cittadinanza partecipi.

Commenti  

 
notizia
#1 notizia 2012-07-28 12:16
dopo aver letto la DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO TURISMO 23 luglio 2012, n. 174 con rif. alla “Legge regionale 11.5.1990, n. 27 - art. 3 - Albo Regionale delle Associazioni Pro Loco 2012”, noto che la PRO LOCO di Turi non è iscritta.
perche'?
il consigliere regionale non può fare da tramite? almeno questo può farlo al fine di intercettare qualche finanziamento
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI