Giovedì 15 Novembre 2018
   
Text Size

Consegna degli attestati di primo soccorso di protezione civile

pc bari1

Sabato 2 giugno, presso il Palazzo della Provincia di Bari sono stati consegnati gli attestati del “Corso di Formazione Volontari Protezione Civile e di Primo Soccorso” a cura dell’associazione ANCI.

pc bari2Il presidente dell’ANCI il dott. Giacomo Pellegrino ha introdotto i lavori dopo aver ringraziato i docenti, i discenti e tutti i presenti.

Anche i nostri volontari di protezione civile hanno ricevuto i propri attestati. Vari gli interventi.

Il dott. Ferruccio Aloè, direttore del corso ha rotto il ghiaccio:- “Abbiamo formato del personale che nel futuro utilizzerà tutto nel miglior modo possibile. Lo sforzo è stato trasmettere che cosa va fatto in caso di emergenza e cosa non va fatto. Ogni anno c’è un soccorso portato a buon fine con rigoroso criterio tecnico e scientifico. Non so se è un buon augurio!Bisogna valutare bene la situazione e rispettare la catena del 118, ma soprattutto stare vicino, dare conforto. Tranquillizzare fa parte del soccorso. Mi prendo tutti i vostri grazie. Il gruppo è stato splendido, una famiglia. Ho riscoperto educazione, senso civico e dedizione verso gli altri.”

Il consigliere regionale Davide Bellomo ha aggiunto:- “Poche persone vi riconoscono il sacrificio che voi fate. Molti vostri colleghi sono in Emilia a causa del terremoto. Voi, senza chiedere soldi, fate le cose per gli altri. C’è sacrificio. Le istituzioni devono supportare. Il disegno di legge per il finanziamento delle associazioni di volontariato è passato. Questi attestati ve li siete proprio guadagnati.”, suffragato dal presidente dell’ accademia Karol Wojtyła Giuseppe Tulipani  che dopo aver spiegato che l’accademia si occupa di sicurezza, protezione civile e ambiente e che si chiama Karol Wojtyła perché questo grande papa fu il primo a capire che l’ambiente è un bene da proteggere e a creare eventi di protezione civile con il suo pontificato, ha sottolineato che il lavoro dei volontari deve essere riconosciuto come figura professionale anche economicamente.

pc bari3A termine della cerimonia i contributi dell’assessore provinciale alla Protezione Civile Vito Perrelli che ha affermato che la protezione civile è un fatto di volontariato legato allo spirito italiano. “Il popolo italiano si è sempre messo a disposizione. Il volontariato non può più essere occasionale. C’è esigenza della priorità della formazione. Bisogna sapere come comportarsi.”, e del comandante della polizia municipale di Bari Stefano Donati che ha concluso dicendo che:-“Lì dove non arrivano le istituzioni arrivano i volontari. L’Italia ha molti uomini in difesa eppure viene chiesto il preventivo per intervenire.”

Si ringrazia l’Ass. Nazionale Carabinieri, la Protezione Civile di Turi, Molfetta, Rutigliano, il Corpo Forestale di Cassano, il Gruppo degli Speleologi di Cassano, l’associazione Overland di Putignano e tutte le autorità presenti.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI