Lunedì 12 Novembre 2018
   
Text Size

"Ciliegie delle Terre di Bari": Presentazione in Regione

cestino ciliegie

Mentre tra poche ore si terrà la conferenza stampa sulla presentazione della Sagra della Ciliegia Ferrovia di Turi, lo scorso lunedì 28 maggio, hanno partecipato il sindaco di Turi O. Resta e il consigliere T. Palmisano alla presentazione in Regione Puglia delle "Ciliegie delle Terre di Bari", presso l’Assessorato alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia.

Una conferenza stampa in cui sono intervenuti l’Ass. Regionale alle Politiche Agroalimentari, Dario Stefano, il Presidente della Provincia di Bari, Francesco Schittulli, il nostro sindaco anche in qualità di Ass. allo Sviluppo Attività Produttive, Promozione del sistema delle imprese, Internalizzazione e l'Ass. all’Innovazione Agricola-Aziendale, Francesco Caputo. Con loro hanno preso parte Paolo de Leonardis,  Direttore tecnico Gal Le Città di Castel del Monte, Matteo Antonicelli, Direttore tecnico Gal Trulli e Barsento, Arcangelo Cirone, Direttore Gal-Sud-Est Barese, Nadia di Liddo, Animatore Gal Ponte Lama, Donato Fanelli, per la Coldiretti, Marco Eleuteri, Direttore Commerciale AOP (associazione di organizzazione di produttori) “Armonia” e Girolamo Zingarelli, Consorzio di Tutela e Valorizzazione della Ciliegia e della Frutta tipica di Bisceglie. Ha modera Vincenzo Rutigliano.

"Con questo progetto - ha sottolineato l’assessore Dario Stefàno - anche la ciliegia si appresta a divenire un asse strategico del marchio “Prodotti di Puglia” contribuendo a sostenere complessivamente il lavoro dei produttori e l’attrattività della nostra regione. La Puglia - ha continuato - non può permettersi divisioni e contrapposizioni nelle politiche di promozione e di commercializzazione dei prodotti agroalimentari e del suo territorio rurale".

"Decisivi in questo progetto - ha proseguito - i gruppi di azione locale che quando si rendono protagonisti di iniziative concrete ed efficaci come queste, diventando traino ed esempio per le politiche di sviluppo del territorio".

In linea con le considerazioni di Stefàno, gli interventi degli assessori provinciali Resta e Caputo che hanno sottolineato gli sforzi legati al progetto, evidenziando i risultati già ottenuti, in primis la capacità di aggregare tutti gli attori del comparto agricolo e creare occasioni concrete per produttori e territorio. La ciliegia, hanno ricordato Resta e Caputo, costituisce fortunatamente un prodotto non ancora “imitabile” sul quale è doveroso e opportuno continuare a puntare.

Lusinghieri i risultati dell’attività di commercializzazione del prodotto in cinque regioni del centro e nord Italia a vantaggio dei produttori locali e della tutela della qualità per i consumatori.

A chiudere la conferenza infine, il parere di due produttori che hanno confermato l’efficacia del progetto e il valore in termini economici e strategici per i produttori di ciliegie, primi protagonisti e artefici della buona riuscita dell’intera iniziativa. La campagna è finalizzata alla promozione di una delle principali risorse agroalimentari della nostra Regione, la ciliegia e si articolerà attraverso una campagna di comunicazione di quattro settimane rivolta alla Grande Distribuzione Organizzata, alle scuole, ai dettaglianti e alle strutture turistico-ricettive locali. L’obiettivo è sostenere la “filiera corta” portando il prodotto direttamente dai luoghi di produzione alle grandi catene di distribuzione, ridando importanza strategica all’imprenditore agricolo e facendo “cultura di prodotto”.

La Regione Puglia metterà a disposizione della campagna e di tutti i produttori cerasicoli coinvolti, il marchio “Prodotti di Puglia”, al fine di veicolare il brand collettivo su tutto il territorio nazionale. Nel corso della conferenza saranno presentate le attività già avviate e le prossime iniziative. Al termine, degustazione di ciliegie delle terre di Bari.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI