Lunedì 12 Novembre 2018
   
Text Size

Proseguono i lavori in via Conversano, ma i disagi dei turesi continuano a manifestarsi

via conv 28

È ormai dallo scorso anno che via Conversano è interessata da un blocco alla circolazione che determina la necessità, per gli automobilisti, di effettuare manovre spesso articolate per raggiungere anche mete vicine.

Deviazioni in strade cittadine strette e spesso attraversate ad elevate velocità causano quotidianamente rischi a pedoni o a chi procede regolarmente. Difficoltà per i mezzi pesanti, per i conducenti degli autobus obbligati a manovre spesso complicate, per i residenti e per gli esercizi commerciali, stremati da questo lungo periodo di "chiusura" al traffico.

A tal riguardo, sono state depositate al Comune di Turi 150 firme per richiedere al Sindaco di Turi una urgente soluzione per risolvere il grave problema descritto.

"Come è noto, la cittadinanza turese, da diversi mesi e con fatica, sta sopportando i notevoli disagi causati dall'interruzione della viabilità di via Conversano che, a seguito dell'installazione di un cantiere di lavoro, ha costretto i cittadini a praticare scomodi e discutibili percorsi alternativi in entrata ed in uscita da Turi. Nell'ultimo periodo, poi, a seguito dello spostamento dei lavori di realizzazione dell'impianto di recupero delle acque reflue lungo la stessa via Conversano, la cittadinanza, ed ancor più i residenti della zona di via Conversano, da diverse settimane stanno nuovamente subendo l'ennesimo disagio provocato dalla interruzione della viabilità di un lungo tratto del centro abitato della stessa via Conversano.

In particolare, per effetto di tali lavori e del concomitante avvio di ulteriori lavori lungo lo stesso tratto stradale, l'Amministrazione comunale ha disposto la completa chiusura al traffico di gran parte di via Conversano, a partire da via Regione Puglia sino all'intersezione con via Diomeda (nei pressi del Ristorante Mariani). A seguito di ciò, la cittadinanza assiste ogni giorno al sistematico disagio creato alla regolare circolazione dei veicoli in questo tratto così nevralgico del centro abitato che obbliga gli automobilisti, ed in particolar modo coloro che utilizzano regolarmente via Conversano per entrare ed uscire dall'abitato per le più svariate ragioni, a dover praticare giornalmente lunghi e defatiganti percorsi alternativi che causano notevoli perdite di tempo: non và trascurato, inoltre, che molta gente si reca anche in Ospedale a Conversano. Tra l'altro, i percorsi alternativi alla via di Conversano interessano piccole strade interne dell'abitato che, dalle quotidiane testimonianze che si raccolgono, risultano del tutto inidonee a sostenere, per lunghi tempi, il traffico veicolare in entrata ed in uscita dal paese ed, in particolar modo, quello dei mezzi pesanti (grossi tir, autobus, camion, etc.) che, oltre ad incontrare difficoltà di manovra sulle inidonee intersezioni presenti nelle strade interne, aumentano inevitabilmente anche il livello di pericolo per il traffico pedonale, dato che molti di essi proseguono a velocità sostenuta anche nelle piccole strade.

Infine, l'ulteriore grave conseguenza che sta derivando dalla prolungata chiusura della via di Conversano, che richiede l'adozione di soluzioni urgenti, sono gli effetti negativi che, con il protrarsi dei giorni di chiusura della strada, si stanno ripercuotendo in modo crescente ed allarmante sulla intera economia della zona per il fatto che, a causa dei lunghi tempi di inaccessibilità della strada, tutte le numerose attività commerciali presenti su quel tratto stradale stanno subendo giornalmente una drastica ed irreversibile riduzione della clientela che, con il protrarsi dei giorni, sta divenendo sempre più insostenibile in conseguenza della drastica riduzione dei relativi introiti che, dato anche il particolare momento di crisi, non può essere assolutamente più sostenuta dagli esercenti, nè tanto meno per lunghi tempi, in quanto sta ponendo le attività commerciali in una situazione di difficoltà non più sostenibile che, nevitabilmente, sta danneggiando l'economia della zona ed esasperando gli umori degli esercenti. Tutto ciò premesso, alla luce della grave situazione descritta, della crescente insostenibilità delle conseguenze negative e dei disagi che stanno derivando alla cittadinanza dalla prolungata chiusura di via Conversano, CHIEDONO che codesta Amministrazione possa adottare, con urgenza, tutti i provvedimenti atti ad eliminare o affievolire drasticamente gli insostenibili disagi evidenziati, mediante l'attuazione di soluzioni e/o misure che consentano la viabilità di via Conversano nel più breve termine possibile (ad es. consentire la percorribilità di una sola corsia ovvero disporre la viabilità nei gironi di fermo dei lavori, etc.); un Suo interessamento riguardo la presente problematica ed un riscontro entro 30 (trenta) dalla data di presentazione della petizione al Protocollo Generale dell'ente".

Una richiesta sicuramente condivisa da tutta la cittadinanza e da chi è costretto a percorrere via Conversano per raggiungere le proprie mete.

Commenti  

 
G.Maurizio Pinto
#1 G.Maurizio Pinto 2012-05-29 15:51
deviare il traffico pesante ed i bus su altro percorso, vedi putignano conversano incrocio con castellana, era troppo semplice. bisognava per forza complicare la vita a tutti. PER UN ANNO INTERO!
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI