Mercoledì 12 Dicembre 2018
   
Text Size

Scuola: un indirizzo per adeguarla

Cattura

Il 26 aprile la Giunta comunale uscente ha deliberato gli indirizzi volti alla definizione delle procedure di mappatura delle Scuole del Comune di Turi.

In merito ad un avanzo di bilancio, ha infatti indirizzato al Responsabile del Settore LL.PP., arch. Donata Aurelia Susca di completare l’attività di monitoraggio avviata sulle strutture di proprietà comunale destinate all’attività scolastica; estendere la verifica originariamente prevista per i soli impianti antincendio anche agli altri impianti in uso; attivare con tempestività un programma di adeguamento delle strutture con gli interventi necessari alla luce delle verifiche; attivare con priorità il completamento della verifica della rispondenza di tutti gli ambienti alle norme di sicurezza strutturale al fine di assicurare il pieno utilizzo delle strutture ed il mantenimento dei servizi già programmati anche in considerazione dell’aumento della popolazione scolastica.

"Si tratta esclusivamente di un indirizzo - ha commentato l'Assessore Cazzetta - che la nostra Giunta ha voluto destinare, ma sarà compito della nuova amministrazione, o meglio, del nuovo Consiglio Comunale, definirne l'uso".

L'Amministrazione, si legge nella delibera, già dispone delle somme finalizzate a procedere alla verifica di tutti gli impianti e ritenuto pertanto di estendere la verifica originariamente prevista per i soli impianti antincendio anche agli altri impianti in uso, nonché attivare con tempestività ogni conseguente intervento di adeguamento, dando priorità a tali esigenze anche in sede di programmazione finanziaria del corrente anno 2012. Massima attenzione, circa le opere scolastiche verso le quali l'Amministrazione uscente intende indirizzare l'avanzo di bilancio, risulta la riqualificazione degli edifici scolastici pubblici in relazione all’efficientamento energetico dei medesimi, la messa a norma di tutti gli impianti, in particolar modo di quello antincendio, l'abbattimento delle barriere architettoniche, il miglioramento delle dotazioni di impianti a servizio dell’attività scolastica (mensa, palestra, biblioteca, laboratorio, etc. ), il miglioramento del verde e dell’attrattività degli spazi scolastici, la verifica complessiva degli standard per l’attivazione di ulteriori classi a tempo pieno e la verifica della rispondenza di tutti gli ambienti alle norme di sicurezza (statica e antisismica).

Anche il vicesindaco D'Addabbo, a proposito della stessa, dichiara come l'Amministrazione "prendendo atto di un avanzo di amministrazione di circa 330.000,00 euro (derivante da una più oculata gestione economica - finanziaria ed un costante monitoraggio della spesa corrente), ha inteso indirizzare questa somma ai lavori previsti per l'adeguamento del padiglione 'D' della scuola elementare, che ospiterà quattro sezioni più il refettorio, di tutti i refettori delle scuole materne e la verifica di tutta l'impiantistica relativa agli immobili di proprietà comunale che ospitano la scuola materna, elementare e medie inferiori".

Attenderemo quindi il prossimo consiglio comunale e la nuova amministrazione per verificare se l'indirizzo e la proposta presentata sarà approvata o disattesa.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI