Guardia medica e 118: al via il trasferimento

 rudere ospedale

Il momento del trasferimento è arrivato e infatti nelle giornate di oggi e domani sarà realizzato il trasferimento della sede di Continuità assistenziale (Guardia Medica Prefestiva, Festiva e Notturna e della Postazione Medicalizzata 118), attualmente disposti nei locali a piano rialzato dell’immobile (ex Ospedale) di Via Conversano, e finalmente trasferiti nei nuovi locali della Scuola Media Statale “R. Resta” con accesso da Via Guglielmo Cisternino.

Orgoglio ed entusiasmo per l'attuale consigliere comunale Paolo Tundo che ricordiamo essersi battuto ed aver continuamente operato per il mantenimento del servizio a Turi. Un impegno che è riuscito a portare a termine e che si annuncia come l'avvio del processo di abbattimento dello stesso rudere di via Conversano che, a detta dello stesso Tundo dovrebbe finalmente realizzarsi verso la fine del mese di maggio. Qui, ricordiamo ai nostri lettori, saranno realizzati strutture di edilizia convenzionata.

In particolare, un'area di otto mila metri quadri, soggetta a vincolo idrogeologico, sarà destinata ad un parco urbano realizzato con fondi Fasr (gli stessi che serviranno per l’abbattimento del rudere). La zona rimanente, non vincolata, sarà divisa in due parti: duemila metri saranno ceduti a titolo definitivo all’ASL, mentre nella restante porzione saranno realizzati 12 alloggi di edilizia-convenzionata di proprietà comunale. Questi ultimi saranno realizzati con fondi Fas, per un totale di un milione e 175 mila euro.

L’ASL realizzerà nella proprietà a lei destinata una struttura in cui riunirà tutti i servizi presenti sul territorio comunale turese. Tale struttura sarà realizzata dall’Azienda Sanitaria Locale con fondi propri e il centro sarà ultimato completamente, si spera, nei prossimi due anni.