Martedì 20 Novembre 2018
   
Text Size

Quel cassonetto ha le … gambe lunghe

Pic 0314_224

 

Il cassonetto di via Lorenzo Scarnera continua a far parlare di sé. Ridiventa protagonista e si mette in posa. L’avevamo lasciato in via Oberdan, dove credevamo andasse bene per i suoi nuovi vicini di casa. Ma abbiamo scoperto che così non è, forse non lo è mai stato. Lì il cassonetto, alcuni abitanti di quella via, non l'hanno mai voluto. E ancora, mancava la firma del dirigente dell’ufficio dei Lavori pubblici. Continuando a mancare questa firma, il comandante della Polizia municipale, dottor Michele Cassano, ha creduto opportuno fare ri-posizionare il cassonetto nello stesso posto di prima di ‘emigrare’ in via Oberdan. “Anche perché – ha tenuto precisare il comandante Cassano- fra al massimo 2-3 mesi saranno eliminati tutti i cassonetti che non siano adibiti alla raccolta differenziata. Quest'ultima si cercherà di farla meglio, incrementando e favorendo il “porta a porta”. Facciamo presente al Comandante che adesso si potrebbe ri-presentare la possibilità che, per poter svuotare il cassonetto, il conducente del camion dei rifiuti ritorni a prendere in contro-mano la strada che si immette su via Scarnera: “Questo non deve succedere mai più. Il conducente del camion è stato diffidato dal rifarlo. Per poter prendere il contenuto del cassonetto, si è deciso di far fare al camion alcuni metri in ‘marcia in dietro’.”

Commenti  

 
c.s.
#1 c.s. 2012-03-20 20:39
stassa storia per il cassonetto di via conversano 1 trav dx,che oggi lo vedi qui e domani lo vedi li.ce chi molto intelligente lo posiziona in prossimita dello sbocco della traversa in modo da impedire,a chi svolta in via conversano,la visuale della strada.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI