Lunedì 12 Novembre 2018
   
Text Size

Nuova sede per le cisterne di Largo Pozzi

lpozzi

Si attendono ancora gli esiti dei sondaggi ma pare che le cisterne per i recapiti finali delle acque saranno spostate da Largo Pozzi, dove inizialmente previste, alla zona antistante, nei pressi della statua della Madonna.
Una zona che in questi giorni continua ad essere transennata e che, a seguito della richiesta della Sovrintendenza ai Beni Archeologici della Puglia, permetterà alla nostra cittadina di vere completare lavori funzionali. 

La Sovrintendenza, infatti, a seguito di un’analisi della zona del Largo Pozzi, dove ad inizio dicembre furono rinvenuti reperti della storia del luogo, ha richiesto all’Amministrazione di procedere ad una variazione dell’ubicazione delle cisterne della fogna bianca, individuate, appunto, nello spazio antistante il largo. Con la delibera n. 10, appunto, la Giunta ha definito che l’intero sistema del recapito finale di largo Pozzi (vasca, pozzi disperdenti e loro collegamenti con eventuale eccezione del troppo pieno) sia collocato al di fuori dell’intera area individuata quale “Largo Pozzi”, al fine di non pregiudicare eventuali future attività di recupero dell’intera area occupata dalle vecchie cisterne. Via “Dell’Andro” è stata quindi individuata come luogo idoneo per la localizzazione delle attività destinate a Largo Pozzi. La nota della Soprintendenza ai Beni Archeologici della Puglia, protocollata il 05 gennaio dichara a tal proposito la “necessità di sospendere i lavori e ritiene opportuno prevedere un ampliamento dell’indagine di scavo per individuare la presenza di altre cisterne e proporre una loro definizione dimensionale, morfologica e costruttiva” e, considerata “la necessità della salvaguardia dei suddetti ritrovamenti”, ritiene “auspicabile la verifica della fattibilità dell’infrastruttura a farsi nella medesima ubicazione”.
Di seguito l’Amministrazione ha voluto costituire un gruppo interdisciplinare di studio e approfondimento “per una verifica preliminare per azioni di recupero e valorizzazione dei pozzi riportati alla luce dai recenti lavori al fine di procedere ad una programmazione delle azioni da porre in essere “appropriate e sostenibili tendenti a recuperare e valorizzare l’area dei pozzi”giusta nota prot. n. 124 del 03/01/2012 a firma del Sindaco, Dott. Vincenzo Gigantelli.

Commenti  

 
NONNA LALLA
#3 NONNA LALLA 2012-03-01 06:09
SCHERZA CON I FANTI MA LASCIA STARE I SANTI.
Citazione
 
 
paolop
#2 paolop 2012-02-29 10:40
Ehi...l'importante è che lascino l'albero seccato!fa molto gotico e medievale!come il mercatino del venerdì!
Citazione
 
 
...mha...
#1 ...mha... 2012-02-29 01:18
tanto faranno che la madonnina la toglieranno...adesso torna tutto!!!!!!!
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI