Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

Via Valentini continua a far parlare

Via valentini 1

Fabrizio Barca, responsabile del ministero della Coesione Territoriale dell’attuale governo “Monti”, pochi giorni fa ha lanciato un’offensiva contro il Sud che a pensarci, parrebbe soltanto una provocazione: il Mezzogiorno ha l’obbligo di impiegare tutti i soldi destinati per lo sviluppo del territorio in pochi mesi, pena la loro destinazione verso altre aree della nazione (al Nord praticamente).

Il nostro comune, ha risposto immediatamente a questo ultimatum. Come?

L’adeguamento della rete idrica per la raccolta delle acque meteoritiche. Un investimento di svariati milioni di euro che l’amministrazione De Grisantis era riuscita a coprire per l’intero ammontare grazie a finanziamenti a fondo perduto. Erano state individuate 3 zone per il posizionamento delle vasche per la raccolta delle acque: Largo Pozzi, via Conversano e via Ginestre. Alcune zone del paese quindi, sarebbero state interessate da lavori di adeguamento per questo progetto.

I lavori però, anche se con parecchi anni di ritardo, sono stati coordinati dai tecnici dell’attuale amministrazione.

Pochi mesi fa inoltre, sono iniziate le opere di rifacimento del manto stradale, a partire dalle zone dove il dissesto era insopportabile.

“Finalmente un’opera buona!!!” Era la frase che tutti i cittadini all’unisono gridavano alla sola vista degli operai del cantiere stradale. A distanza di pochissimi giorni però, ecco che, quella che doveva essere un’azione nobile, si sta dimostrando un enorme spreco di denaro pubblico.

I lavori in Largo Pozzi ormai da mesi sono interrotti perché si è sbagliata completamente l’ubicazione delle vasche, andando a rompere quanto la storia ci aveva lasciato in eredità.

Il nuovo manto stradale in tanti punti, con la stagione invernale che porta pioggia, freddo, umido, si sgretola come fosse sabbia: via Casamassima, all’altezza del carcere ne è un esempio.

Ma questo non basta.

A via Valentini hanno rifatto il look durante gli ultimi giorni del mese di novembre. Però, ad alcuni non è venuto in mente che, in via delle Ginestre, pochi metri più giù, c’erano già i lavori per l’adeguamento della rete idrica alla raccolta delle acque meteoritiche.

Nessuno mai avrebbe neanche osato pensare che questi lavori avrebbero interessato anche via Valentini, dal momento che erano stati spesi tanti soldi per il suo rifacimento. Lo stesso assessore ai lavori pubblici CAZZETTA, aveva escluso qualsiasi possibilità a riguardo.

Un bel giorno però, è accaduto l’impensabile. Quanto era stato escluso categoricamente, con il più grande dispiacere di tutti coloro che abitano in quella zona e che finalmente potevano godere di un servizio lecito e che gli si deve essere garantito, è successo. Ad un certo momento, durante i lavori, un’enorme scavatore ha solcato, tagliato, bucato ed infine rovinato quella che era la “nuova via Valentini”.

Un danno che tale è insufficiente definirlo come tuonano rabbiosi gli abitanti di quella zona. È stato un gesto che ha ridicolizzato tutto quanto di buono è stato fatto fino a quel momento e chi si è prodigato per rassicurare che gli interessi dei cittadini sono la priorità per eccellenza.

Le voci delle persone adesso si mischiano tra rabbia e stupore, ironia e sarcasmo. È davvero ridicolo pensare che si è potuto rompere una strada appena rifatta. Magari si poteva attendere qualche mese, oppure ci si poteva informare su come sarebbero proseguiti i lavori di via Ginestre.

Abbiamo collezionato l’ennesimo esempio di deturpamento di denaro pubblico. Milioni di euro pagati da noi onesti e laboriosi cittadini buttati come fosse carta da reciclare.

Almeno però, il ministro BARCA è stato accontentato. Voleva che si spendessero i soldi destinati allo sviluppo del mezzogiorno? Sicuramente sono stati spesi tanti soldi destinati al sud.

Commenti  

 
fratellone
#3 fratellone 2012-02-08 19:56
l'importante che via scarnera si ben asfaltata, pulita e silenziosa.
Citazione
 
 
Pino_bari
#2 Pino_bari 2012-02-07 20:31
Ma perchè il comune di Turi ha un'ufficio tecnico??????
Hoooooooooooooooooooooo!!!!!!!

Secondo me è un ufficio sì.......ma di ***.

Continuo sempre a dire .... la colpa è la nostra, se sono lì.
Saluti
Citazione
 
 
G.Maurizio Pinto
#1 G.Maurizio Pinto 2012-02-07 19:23
ma non sarebbe ora che qualcuno iniziasse a pagare di tasca propria i casini che combinano? l'ufficio tecnico che dovrebbe occuparsi anche di queste cose dov'è?
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI